Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Premio Città dell’Agro: successo per il “ritorno” ad Angri

Inserito da on 28 dicembre 2015 – 03:44No Comment

È un Direttore Artistico Giuseppe Novi visibilmente emozionato – ma anche giustamente soddisfatto – quello che si concede a giornalisti e fotografi durante il rinfresco post-evento allestito negli appositi spazi adiacenti il Teatro Santa Maria di Costantinopoli che il 20 dicembre scorso ha ospitato la serata finale della XII edizione del Premio Città dell’Agro. Un’edizione a dir poco speciale della famosa manifestazione che, per il 2015 ha fatto ritorno nel comune del comprensorio che nel 2003 gli ha dato i Natali. Sindaco di Angri era all’epoca Umberto Postiglione, oggi Direttore dell’Agenzia per i Beni Confiscati alla Criminalità. Il prefetto, durante il suo intervento, ha prima ricordato con piacere quando, 12 anni fa, lo stesso Giuseppe Novi gli propose di avallare l’ambizioso progetto di “dare visibilità al territorio ed alle Sue eccellenze” istituendo un Premio che portasse proprio il nome del Comune Doriano, e poi si è complimentato con tutti gli organizzatori per la tenacia, la costanza e la perseveranza con cui portano avanti il sogno di far emergere Angri e tutto l’Ago Nocerino Sarnese al di fuori delle cosiddette mura cittadine. A premiare il Dott. Postiglione non poteva che essere l’attuale Sindaco di Angri, l’Ing. Cosimo Ferraioli, che nel suo intervento ha garantito massima vicinanza agli organizzatori per le prossime edizioni dell’evento. Di altissimo valore lo spessore tecnico e culturale anche del resto del parterre. Tutti i presenti hanno dimostrato di gradire l’ormai collaudata formula di spettacolo-premiazione-riflessione che il Premio offre, ma, ancor più, hanno apprezzato la semplicità voluta dalla Direzione Artistica di “riappropriarsi del territorio” per l’edizione attuale, in cui la cerimonia di consegna premi si è trasformata per alcuni tratti in un dibattito costruttivo tra gli intervenuti ed il pubblico presente, per altri in un vero e proprio spettacolo con proiezioni video ed esibizioni live. Ad aprire il momento delle premiazioni dei designati è stato il gestore del Teatro ospitante Don Luigi La Mura – Padre spirituale degli organizzatori – che onorando la memoria di Padre Giovanni Vicidomini ha consegnato il premio a Madre Immacolata Vicidomini – già Madre Generale delle Suore Battistine e sorella del compianto sacerdote Liguorino – ed a Padre Serafino Fiore – Superiore della Provincia Napoletana dei Missionari Redentoristi – provincia che, come ha ricordato lui stesso nel suo intervento, si estende fino al Pakistan ed all’Afganistan. È toccato poi al Comandante dei Carabinieri di Angri Maresciallo Alessandro Buscema consegnare l’ambito riconoscimento all’attore Ciro Villano per il suo impegno nello sviluppo professionale delle arti teatrali e cinematografiche nel comprensorio. Il vice Sindaco di Angri Dott. Giuseppe D’ambrosio ha premiato invece il comandante provinciale dei carabinieri di Torino Colonnello Arturo Guarino. Il Presidente della Commissione Cultura  e Turismo del Comune Di Angri Dott. Eugenio Lato ha omaggiato il Presidente di Assostampa Valle del Sarno Prof. Salavatore Campitiello. Il Presidente del Dipartimento Studi e Ricerche Turistiche della Campania Prof. Raffaele Palumbo nel consacrare l’OkDORIAfest – la festa della birra angrese e già n° 1 in Campania – come evento dell’anno 2015 ha comunicato l’internazionalizzazione del Premio Città dell’Agro per il 2016 con due eventi già in fase di preparazione, il primo da tenersi a Roma in aprile, il secondo nella città di San Paolo in Brasile in estate. Standing Ovation per il candidato al Premio Nobel per la medicina 2015 Prof. Giulio Tarro. Lo scienziato di fama mondiale è stato omaggiato per la Sua straordinaria carriera dal Presidente di Federfarma Salerno Dott. Marcello Conte. L’evento è terminato con la performance live dell’attore comico Angelo Di Gennaro che ha premiato il cantante di musica leggera cristiana Don Giosy Cento al quale è stata affidata la sigla di chiusura della cerimonia con tanto di “bis”. Prima, però, ci sono state due importanti presentazioni – rammentando l’importanza del Premio Città dell’Agro anche come “contenitore” di idee, progetti ed iniziative che si tengono sul territorio: l’agenda Angri 2016 curata da Giuseppe Rispoli ed il libro SatirAngri di Giuseppe Afeltra. Il maestro dell’arte presepiale Alfonso Pepe ha, infine, annunciato che dal prossimo anno il Premio coinvolgerà tutte le scuole d’Italia proprio in questo particolare  - ed ancora poco diffuso – ramo creativo. Continua, quindi, la “mission” dell’evento più qualificativo di questa terra di “portare fuori da questa terra ciò che è tipico di questa terra”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.