Home » Sport

La Salernitana subisce l’urlo della Curva Sud: “Vergognatevi”

Inserito da on 24 dicembre 2015 – 00:41No Comment

Maurizio Grillo

Vigilia di Natale amara per la Salernitana. Il Cagliari espugna Salerno con punteggio all’inglese e torna in vetta. Torrente deve rinunciare a Bernardini e Bovo, ma non al 3-5-2. In campo Trevisan a comporre il terzetto difensivo con Lanzaro ed Empereur. In mediana Pestrin vince il ballottaggio su Sciaudone per sostituire, Bovo mentre in attacco spazio a Gabionetta e Coda. Nel Cagliari classico 4-3-1-2 con Barreca terzino sinistro, Barella in mediana al posto di Tello, tandem offensivo Sau-Giannetti. Dopo venti secondi Coda ha già una buona occasione, ma non aggancia in area. Lo stesso Coda calcia dal limite al secondo minuto, ma Storari blocca senza problemi. Buon avvio della Salernitana. Al 5′ Gabionetta si invola sulla fascia sinistra, ma il suo cross basso viene abilmente intercettato da Storari. Sul capovolgimento di fronte, Di Gennaro calcia dai 30 metri e costringe Terracciano alla respinta coi pugni. Il Cagliari spinge e guadagna il primo corner su uscita bassa di Terracciano. Dopo la battuta del calcio d’angolo, Fossati conclude dal limite, ma la sfera termina alta. Al 14′ Odjer riceve il cartellino giallo. Due minuti dopo fallaccio di Trevisan ai danni di Barreca e secondo giallo in casa granata. Gabionetta svetta di testa su cross dalla sinistra di Odjer, ma non impegna Storari. Al 18′ grande occasione per il Cagliari: cross dalla trequarti sinistra di Barreca, colpo di testa di Giannetti, miracolo di Terracciano e Munari spedisce a lato da pochi passi. Al 25′ taglio di Coda su lancio di Moro e diagonale da posizione defilata sul quale Storari interviene egregiamente. Terracciano effettua una uscita provvidenziale sui piedi di Giannetti, scattato sul filo del fuorigioco. Al 29′ il Cagliari passa in vantaggio: Barella effettua un break vincente a metà campo e spacca in due il centrocampo granata, servendo millimetricamente Giannetti che di piatto destro batte l’incolpevole Terracciano. Gravissimo errore di tutta la mediana e del reparto difensivo granata, uccellati da un solo elemento nonostante fossero schierati a difesa della porta. Il Cagliari sfiora il raddoppio due minuti dopo con Di Gennaro che calcia dal limite e coglie la traversa con Terracciano apparentemente battuto. Al 41′ Empereur si lascia sfuggire Sau in velocità e si fa ammonire: salterà la gara di Como in quanto diffidato. Nel recupero Colombo crossa dalla destra, Odjer controlla a seguire ma si allunga troppo la palla. Il primo tempo finisce 0-1. Ad inizio ripresa giallo per Ceppitelli. Al 6′ Torrente passa al 4-3-1-2: Trevisan viene rilevato da Donnarumma. Il Cagliari alleggerisce la pressione sterile della Salernitana con due tiri alti effettuati da Di Gennaro e Salamon. Al 18′ Sciaudone sostituisce Moro. Ripresa avara di emozioni fino al minuto 20. Tello entra tra le fila dei sardi al posto di Fossati. Al 25′ Giannetti riceve l’ammonizione per scaramucce con Empereur. Doppio cambio: nel Cagliari fuori Sau e dentro Cerri, tra i granata Eusepi rileva Gabionetta. Anche Rossi (salterà la prossima gara), Sciaudone ed Eusepi vengono ammoniti. Nel Cagliari Krajnc rileva Barella. Al 35′ Sciaudone calcia in diagonale su cross di Rossi, ma la sfera termina alta. Al 38′ settima ammonizione! Lanzaro ammonito. Al 39′ il Cagliari raddoppia con Tello che in diagonale supera Terracciano. Al momento della rete, si scatena il putiferio: Tello irride lo stadio con una esultanza tesa a sbeffeggiarle tutti. Alla fine delle scaramucce vanno sotto la doccia Rossi, Sciaudone e lo stesso Tello. Si torna a giocare dopo diversi minuti, ma la sfida non regala altro. Finisce 0-2 con la squadra che esce fra gli improperi del pubblico. “Vergognatevi” ed “Andate a lavorare” sono i cori più in voga.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.