Home » Arte & Cultura

Salerno: grande successo per “Deviai dal Cammino” con Iacopo Vettori

Inserito da on 17 ottobre 2015 – 06:33No Comment

Paolo De Crescenzo

Si è tenuto presso il Teatro Augusteo, lo spettacolo  “Deviai dal Cammino”.  L’evento è stato promosso dall’Assessorato alla cultura e patrocinato dal Comune su istanza dell’Istituto Tecnico  Basilio Focaccia di Salerno, che ha organizzato l’evento.  In apertura sul palco, è intervenuta  la Prof.ssa  Maria  Cavalllo, che ha ricordato l’importanza di celebrare i 750 anni trascorsi dalla nascita di Dante Alighieri, sommo poeta e padre della lingua italiana. Dopo di lei, è intervenuto anche il dirigente scolastico del Focaccia, Renzo Stio, che ha dato il benvenuto ad allievi e docenti, sottolineando anche tutta la sua soddisfazione per  il massiccio riscontro dato  dalla presenza in sala delle giovani generazioni. Ad allietare la serata  ci ha pensato il coro “ Armonie celesti”, che ha intonato la toccante “Preghiera alla Vergine” di Dante, ottenendo uno scroscio di applausi. Protagonista assoluto  dello spettacolo però, è stato il talentuoso attore di teatro  Iacopo Vettori, allievo del grande Maestro Vittorio Gassman, che  ha letteralmente conquistato la platea, con la lettura dei brani tratti dalla Divina Commedia di Dante. L’attore non ha dato voce solo ai passi più famosi, ( Paolo e Francesca, Ulisse, Il conte Ugolino) ma anche ad altri  brani meno noti, che però  forniscono spunti e riflessioni sempre attuali e mai banali.   In chiusura dello spettacolo il Vettori, si è intrattenuto col pubblico in sala per discutere su tutto il percorso dantesco, analizzando non solo l’aspetto lessicale dell’opera, ma tracciando e ripercorrendo anche gli stati d’animo che hanno attraversato l’Alighieri, durante l’elaborazione della Divina Commedia. L’opera dantesca ancora oggi viene celebrata in tutto il mondo: l’attualità dei suoi temi è disarmante e dimostra forse, che nel tempo a  volte, la storia si ripete. La bellezza dei suoi versi rimane intatta e come è giusto che sia, non può altro che aspirare all’eternità.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.