Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: contrasto abbandono rifiuti, sanzione di 500€

Inserito da on 31 agosto 2015 – 03:44No Comment

L’Amministrazione Servalli prosegue ed incentiva il controllo del territorio e le azioni di repressioni contro quanti, insensibili al vivere civile, continuano a depositare buste di rifiuti non selezionati ad ogni ora del giorno, arrecando danni non solo al decoro urbano ma anche igienico sanitari. Oramai i controlli si estendono in diverse fasce orarie, con programmazione sia diurna che notturna, con il supporto degli Ispettori Ambientali e l’utilizzo delle foto trappole. E riguardano anche le deiezioni canine.  Il Nucleo di Polizia Ambientale e Degrado Urbano, coordinato dal Cap. Giuseppe Senatore, nel corso della scorsa settimana ha effettuato 16 appostamenti e controlli in postazioni di conferimento particolarmente interessate dal fenomeno dell’abbandono indiscriminato di rifiuti. Le foto trappole, installate la scorsa settimana, hanno registrato circa 6 ore di video e scattato quasi 300 fotografie che, nel corso dei prossimi giorni, saranno attentamente visionate, in collaborazione con gli Ispettori Ambientali per individuare gli autori di abbandoni indiscriminati di rifiuti d’ogni genere. Sono stati sanzionati due pubblici esercizi che hanno depositato bustoni di spazzatura senza differenziare e un privato che conferiva rifiuti fuori orari non selezionati. Ai primi la sanzione è stata di 250,00 euro, al privato 150.00 euro. Durante l’attività di controllo, in via Vittorio Veneto, è stato multato con ammenda di 50 euro, un cittadino sprovvisto del kit per la rimozione della deiezione canina. Sanzionati anche 2 attività commerciali per affissione abusiva di locandine di pubblicità di varia natura  su c.so Mazzini (P.co Beethowen), congiungente piazza Duomo/Piazza Abbro e c.so Umberto I, per un totale di 824,00 euro. “E’ una battaglia di civiltà alla quale non derogheremo e non faremo sconti a nessuno – afferma il vicesindaco Nunzio Senatore, assessore all’Igiene Urbana – si tratta di avere rispetto per la Città e per i tanti cittadini. In questi giorni stanno arrivando le bollette della Tarsu e non è tollerabile né giustificabile far pagare ai cittadini onesti l’inciviltà degli zozzoni. Per questo da domani, primo settembre, la sanzione per tutti, cittadini e attività commerciali, sarà di 500,00 euro”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.