Home » Varie

Fisciano: Gaiano, sagra della nocciola e del cinghiale

Inserito da on 21 agosto 2015 – 05:00No Comment

Anna Maria Noia

 Tutto pronto, nella frazione Gaiano, per la classica e consueta sagra della nocciola e del cinghiale – giunta alla trentunesima edizione. Per il 2015 l’appuntamento enogastronomico con i sapori tipici della ridente frazioncina va dal 27 al 30 del mese. Gli stand saranno aperti dalle 19 in poi. Ricco di iniziative e di manifestazioni il programma per questa quattro giorni, degustando prodotti genuini al ritmo di tanta buona musica. Ma, per la cronaca, ecco il cartellone denso di kermesse: giovedì 27, alle 15 di pomeriggio, vi sarà l’apertura del parcheggio e dell’area camper – in modo da consentire ai visitatori amanti della roulotte di poter agevolmente accedere alla sagra; alle 18, per le vie del paese è prevista la sfilata in abiti tradizionali – con la musica a cura di “Incroci sonori”. Dopo lo spettacolo dei bambini di Gaiano, alle 19 (una rappresentazione sulla coesione), largo alla cerimonia dell’alzabandiera, sempre con la collaborazione di “Incroci sonori”. Poi si terrà uno show pirotecnico inaugurale (20.15). Nel mentre, vi sarà l’ensemble “A voce do’ popolo” che si scatenerà in una vera e propria “tammurriata clandestina”. Questo è quanto, per la prima delle soirèe. Il giorno dopo, venerdì 28 agosto, ecco il live show dei Kalimma, che con le loro vibrazioni accompagneranno al ritmo delle musiche popolari e/o tradizionali l’assaggio di ogni ben di Dio da parte dei visitatori. Sarà una serata tutta dedicata alle melodie meridionali. Alle 21.30 di sabato, poi, emozioni e grande divertimento con il live di Eugenio Persico – del Gaiano music festival lab – e dunque alle 22.30 con Dino Di Leo big band. La manifestazione si concluderà in bellezza domenica 30, con tanti altri ospiti e ulteriori sorprese. Ad esempio sarà la volta di Signor dream, del Gaiano music festival lab (ore 21) e di Disco inferno. Non mancherà il tradizionale apparato di fuochi d’artificio come finale delle attività in programma per la sagra. Che merita più di un semplice trafiletto sui quotidiani e/o sui media – social e non – in quanto veramente pregna delle specificità territoriali e comprensoriali; tra le molteplici pietanze da poter assaporare ricordiamo i piatti a base di carne di cinghiale – animale da sempre presente tra le amene zone boschive di Gaiano – come i fusilli artigianali al ragù di cinghiale; la salsiccia di cinghiale con insalata gaianese; la carne (sempre di cinghiale) con pupacchiole; il cinghiale in umido e tanto altro. Squisiti anche i dolci – ma non soltanto! – realizzati con la tanto pregiata varietà di nocciola, molto diffusa sia nel Fiscianese che nel Calvanicese e oltre; la nocciola che ha da sempre tanto caratterizzato anche Giffoni Valle Piana ma le cui coltivazioni sono presenti anche nella Valle Irno. Tra le leccornie con nocciola enumeriamo: le celebri crepes, i profiterole, il caffè e il liquore ottenuto da tale frutto della terra. Questa sagra è sempre risultata ben organizzata e molto frequentata, grazie alla qualità e alla bontà degli ingredienti; tra questi, infatti, non potevano mancare la cortesia e la professionalità sia degli organizzatori che dei responsabili agli stand.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.