Home » Arte & Cultura

La LFS – London Film School: l’occasione di una vita!

Inserito da on 31 maggio 2015 – 00:00No Comment

Alfonso Mariano

Un modo nuovo per finanziare un progetto che può cambiare la propria vita e realizzare un sogno, questo l’appello di un futuro talento della regia cinematografica. Salve a tutti, sono Giovanni D’Amaro, un architetto e filmmaker italiano, originario di Angri, Campania. Mi sono laureato e abilitato alla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” con una votazione di 110 e lode e una tesi in architettura e cinema supervisionata dal grande storico dell’architettura Benedetto Gravagnuolo. Tuttavia, negli anni il mio grande obiettivo è sempre stato il cinema, o meglio la regia cinematografica. Proprio qualche mese fa ho ricevuto la notizia che mi ha cambiato la vita: dopo aver sostenuto due lunghe fasi e un colloquio di un’ora, sono stato ammesso al Master of Arts in Filmmaking in una delle scuole di cinema più prestigiose del mondo: la LFS – London Film School di Londra, diretta dal più grande regista inglese vivente, Mike Leigh (Palma d’Oro, Leone d’Oro, 5 Nomination all’Oscar), che si è personalmente congratulato con me

La London Film School è una prestigiosa istituzione con più di 60 anni di tradizione: vi hanno insegnato Alfred Hitchcock, Akira Kurosawa, Luchino Visconti  e Jean Renoir. Per di più è considerata la scuola di cinema più internazionale al mondo: il 70% dei suoi studenti proviene dall’estero (dal Cile alla Birmania), e solo il 30% dal Regno Unito. Alla LFS farò parte di una piccola comunità multietnica, aperta alla collaborazione e al confronto, che sono i due presupposti di base per diventare cineasti open-minded e di successo. Non a caso i suoi studenti risultano spesso vincitori alle maggiori manifestazioni cinematografiche mondiali, tra cui Cannes, Berlino, Venezia, Locarno e gli Oscar.
Vorrei avere anch’io l’opportunità di parteciparvi!

Tra i miei tutor e consultants durante i 2 anni di Master ci saranno artisti internazionali quali:
- il regista Danny Boyle (Oscar per “The Millionaire”)
- il regista Sam Mendes (Oscar per “American Beauty”)
- il produttore Jeremy Thomas (Oscar per “L’Ultimo Imperatore”)
- il regista William Friedkin (Oscar per “Il Braccio Violento della Legge”)
- il regista Stephen Frears (3 Nomination all’Oscar, “The Queen”)
- lo sceneggiatore Sir Ronald Harwood (Oscar per “Il Pianista”)
- l’attrice Tilda Swinton (Oscar per “Michael Clayton”)
- il regista Ken Loach ( Palma d’Oro, Leone d’Oro)
- il regista Michael Mann (“The Insider”, “L’Ultimo dei Mohicani”)
- il regista Ridley Scott (“Blade Runner”, “Alien”, “Il Gladiatore”)
Ecco il sito web della prestigiosa istituzione LFS: http://lfs.org.uk/full-time-study/why-lfs
Ho ricevuto la lettera di referenza del Produttore Nicola Giuliano, Premio Oscar per “La Grande Bellezza” ,Una delle personalità più importanti del panorama cinematografico europeo ha già creduto in me!  Fatelo anche voi!

Considerato che il costo totale del Master è sbalorditivo ( si parla di 78.000 € per i due anni!), e che la LFS non fornisce borse di studio per gli studenti italiani, mi sono prefissato l’onesto obiettivo di raggiungere la somma di 78.000 € attraverso il crowdfunding, per poi contribuire con le mie personali risorse a versare la somma rimanente che comprende le spese di mantenimento, alloggio e trasporti.  Ecco lo schema delle spese:
Retta: 78.000 € per i due anni di Master;Spese Trasporti: 3.000 € per due anni;
Spese di Mantenimento: 50.000 € per due anni:Totale: 131.000 € circa!
Mi rivolgo a tutti coloro che intendono sostenere il mio sogno, anche solo con un piccolo contributo. Vorrei sensibilizzare non solo parenti, amici e conoscenti vari, ma soprattutto imprenditori, associazioni e altre importanti figure del settore economico che spesso affermano di credere nelle potenzialità comunicative di una forma d’arte come il cinema e di voler dare una possibilità ai giovani talenti, ma che poi non muovono un dito. Il mio è un duplice desiderio di affermarmi come artista e di risollevare, seppure in minima parte, le sorti culturali di questo grande assurdo Paese che è l’Italia. Nel caso non riuscissi a raggiungere la somma della retta di 78.000 €, utilizzerei comunque le donazioni accumulate per studiare in un’altra scuola di cinema più abbordabile ma meno prestigiosa, in Svizzera o sempre in Inghilterra. Grazie anticipatamente a tutti coloro che vorranno contribuire anche solo con una cifra simbolica a realizzare il mio sogno, nella speranza che il cinema italiano possa ritornare a splendere come in passato!                   Giovanni D’Amaro

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.