Home » • Salerno

Salerno: WWF, sequestrato raro esemplare di Gufo Reale

Inserito da on 29 maggio 2015 – 06:21No Comment

La settimana per il WWF di Salerno si chiude con un nuovo ed importante risultato nell’ambito della tutela dell’avifauna protetta. Questa nuova operazione condotta da personale del Nucleo Provinciale delle Guardie Giurate del WWF Italia – Nucleo di Salerno unitamente a personale del CFS in servizio presso la Sezione di PG del Tribunale di Salerno,  ha consentito dopo una lunga fase di indagini ed appostamenti, il sequestro di un raro esemplare di Gufo Reale adulto. L’attività nata da una serie di segnalazioni anonime, aveva portato gli agenti del WWF a svolgere accertamenti in agro del Comune di Giffoni Valle Piana, al fine di verificare la presenza di un esemplare di Rapace notturno, detenuto in condizioni molto precarie. Gli accertamenti a cui aveva subito fatto seguito la denuncia alla Autorità Giudiziaria, aveva infatti consentito di concludere che l’esemplare era da tempo rinchiuso in una voliera artigianale senza che potesse ripararsi dalle intemperie nonchè dalla luce, una circostanza che sottoponeva l’esemplare ad un continuo stress in quanto rapace notturno, particolarmente sofferente a dover vivere condizioni diurne.Dopo una accurata serie di rilievi ed appostamenti, ieri è scattata l’operazione che su diretta disposizione dell’Autorità Giudiziaria, ha consentito di poter procedere al sequestro dell’esemplare di Gufo Reale e sottoporlo ad  una accurata ed approfondita “visita medico veterinaria”, atta a costatarne lo stato di salute, ed i danni riportati in questo periodo di innaturale “detenzione”. Quindi  l’esemplare è stato trasferito al CRAS di Napoli “Il Frullone” unico centro autorizzato al recupero di specie selvatiche. Al termine dell’intervento i militari ed il personale del WWF hanno provveduto a sottoporre a sequestro giudiziario anche la voliera, nella quale era rinchiuso il Gufo, poiché non a norma e ad avviare ulteriori accertamenti per la identificazione del proprietario del fondo,  su cui insisteva la stessa. Tale ennesima operazione, che ha consentito di denunciare all’ Autorità Giudiziaria il detentore del Gufo Reale (Bubo bubo) per il reato di maltrattamento animale, ai sensi dell’art.544 ter cp, si inserisce in una più vasta attività di controllo del territorio, finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati ambientali ed al contrasto del bracconaggio.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.