Home » Scuola e Giovani

Scafati: docenti sul piede di guerra per “Buona Scuola”

Inserito da on 3 maggio 2015 – 04:10No Comment

Il prossimo 5 maggio 2015, aderendo allo sciopero nazionale della scuola indetto da tutti i sindacati, i docenti di Scafati, hanno deciso di incontrare i cittadini in Piazza Vittorio Veneto, dalle 9.00 alle 12.00, con un presidio per la distribuzione di volantini atti a spiegare in sintesi tutte le negatività della riforma chiamata “La BuonaScuola”. Restare sul territorio, invece di partecipare ai cortei nelle grandi città, in questo momento grave per la scuola pubblica italiana è, per noi docenti di Scafati, un modo per essere presenti nella città in cui operiamo nella quotidianità al fianco di famiglie e studenti di tutte le età, affinchéla Scuolache è stata troppo spesso martoriata dai governi, non subisca l’ennesima mortificazione. La “Buona Scuola”, i docenti di tutta Italia la fanno tutti i giorni, non guardando al quadro orario e dedicando al loro lavoro ogni spazio della giornata, perché i destinatari di quel lavoro sono bambini e bambine, giovani uomini e donne, che grazie alla formazione loro offerta hanno raggiunto spesso livelli di istruzione eccellenti, dovendo scegliere la strada internazionale per poter trovare una offerta di lavoro, in quanto l’attuale società e la politica italiana non garantisce loro alcun futuro. Invitiamo tutti gli organi di informazione che desiderano affrontare la grave problematica nel modo corretto e non come purtroppo hanno fatto alcuni media nazionali (esempio per tutti Bruno Vespa e il suo “Porta a Porta”) ad unirsi ai docenti nella mattinata del 5 maggio, perché la scuola pubblica è, e dovrà sempre essere, democratica e di tutti.

Docenti di Scafati

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.