Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Nocera Inferiore: scienza e cultura al Liceo Scientifico “Sensale”

Inserito da on 2 maggio 2015 – 04:09Un commento

Anna Maria Noia

 Quando la cultura è sapienza, quando la sapienza è curiosità, conoscenza: come fare a nascondere la voglia di avventura – nella fattispecie lo studio, da una parola greco-latina che indica “ricerca” e anche “amore” – per le cose nuove, quando essa bramosia del sapere (lo scibile, dicono i patres latini, da un verbo che sta a ricordare il “sale” dell’intelligenza) contagia in maniera “virale” (termine tecnologico) intere classi di studenti coi loro insegnanti? “Fatti non foste a viver come bruti ma a seguir vertute e conoscenza” – lo dice il sommo Dante, in una memorabile pagina dell’Inferno. Anche se lo stesso Alighieri, poi, dichiara che l’umanità non deve superare alcuni limiti: “Fermatevi al quia”, il suo monito. Ma così non è – ne deve (necessariamente) essere quando i protagonisti della cultura sono giovani e intraprendenti, “ambiziosi” – in un certo qual modo – allievi. Accade a Nocera Inferiore, al liceo scientifico “Nicola Sensale” – indirizzo in Scienze Applicate; è proprio qui che la classe II “I” è riuscita a imporsi, conquistando il primo posto ex aequo, in un certame riguardante appunto la scienza. Primi classificati, sul gradino più alto del podio (ideale), sovrastando ben sessantaquattro agguerriti e temibili competitor. Sessantacinque istituti di tutta Italia che hanno preso parte alla kermesse. Si tratta della decima edizione di “Scienza per tutti”, contest mirato alla divulgazione di materiali scientifici. La fisica, in particolare: un ambito appassionante per chi si professi attento alle origini del nostro universo ecologico, ambientale, antropico. Ogni anno, si cambia tema o argomento; per il 2014/2015 la “traccia” si è soffermata sulla luce. Gli alunni della struttura hanno realizzato un videoclip didattico sul tema della luce, tra le frontiere di ricerca più avanzate e anche più vicine a noi – ricordando la celebre teoria della Relatività formulata da Einstein. Un video eloquente e ben strutturato. Gli studenti hanno un’età compresa tra i 15 e i 16 anni; sono dunque giovanissimi e l’esistenza siamo certi li abbaglierà di successi – come sicuramente meritano. Intanto imparano e si godono la loro “primavera” sui banchi di scuola ma anche e soprattutto in altri consueti contesti sociali – dividendosi tra studio e vita “reale”. Ecco, per la cronaca, i loro nomi: Daniele Cascone; Gianluca Coppola; Leonardo Falanga; Giuseppe Gambardella; Valentina Giudice; Vincenzo Imperato; Luigi Santangelo e Giovanna Saulino. Guidati dalla docente di Scienze Cecilia Fontanella, i ragazzi si sono impegnati e hanno sfruttato la propria fantasia ma particolarmente le nozioni da essi apprese per approntare il videoclip. La cerimonia di conferimento dei riconoscimenti avverrà a Frascati il 23 maggio, in occasione dell’Open Day dei laboratori Infn – istituto nazionale Fisica Nucleare. A breve, l’elaborato sarà disponibile sul canale You tube dell’Infn nonché sul sito di “Scienza per tutti.” Il titolo della riproduzione multimediale è “Noi e la luce”; l’altro istituto scolastico alla pari con il “Sensale” è un Its di Torino.

Un commento »

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.