Home » Senza categoria

Roma: Governo, Giordano “Scioglimento azienda ospedaliera di Caserta, istituire commissione inchiesta monocamerale su corruzione Sanità”

Inserito da on 22 aprile 2015 – 08:00No Comment

Non basta lo scioglimento di un’azienda ospedaliera per fermare le infiltrazioni camorristiche negli appalti pubblici. C’è bisogno di istituire una commissione di inchiesta monocamerale sulla corruzione in sanità. Dal 12 marzo scorso è stata depositata nell’Ufficio della Presidenza del Consiglio la richiesta di calendarizzazione della proposta di legge del M5S per istituire una commissione di inchiesta monocamerale sulla corruzione in sanità. L’istanza di accelerazione era stata dettata dallo scandalo giudiziario che ha travolto, a fine gennaio, l’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Ma il Pd ha risposto picche, precisando che bisognava vagliare il numero delle proposte di legge avanzate dalla minoranza. E ciò è stato fatto nonostante il partito di maggioranza abbia constatato direttamente quanto sia fallace l’attuale sistema legislativo in materia di appalti pubblici nella sanità. E’ stato lo stesso sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Gianclaudio Bressa, ad ammettere che, prima degli arresti che hanno svelato un sistema marcio di corruzione nell’affidamento degli appalti all’ospedale di Caserta che coinvolgeva dipendenti pubblici e imprese legate al clan dei Casalesi, il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica di Caserta, dopo un’ispezione in ospedale su mandato della Prefettura di Caserta, aveva ritenuto all’unanimità che non fossero emersi elementi consistenti da poter lanciare l’allarme su infiltrazioni camorristiche. Adesso che il Governo Renzi è impegnato a fare propaganda di sé attraverso la nuova legge anti-corruzione, il M5S richiede con forza alla maggioranza di accogliere l’emendamento bocciato durante la discussione in commissione della riforma sulla pubblica amministrazione. Il M5S aveva chiesto l’assunzione “previo bando pubblico”. Il Pd, invece, lo ha trasformato in “previa selezione pubblica” che, come al solito, non vuol dire assolutamente nulla se non continuare a correre il rischio di vedere infiltrazioni camorristiche nella p.a.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.