Home » > Primo Piano

Roccapiemonte: Cuore di Donna per i diritti umani tra scroscianti applausi

Inserito da on 20 aprile 2015 – 09:01No Comment

Concluso con successo, presso il Centro Sociale, il tour mondiale di Cuore Di Donna – Progetto/Evento Itinerante: Prima di partire per l’Argentina. La presentazione inaugurale nel Comune sostenitore dell’iniziativa Mondiale di Arte per la Pace. Il Progetto/Evento Itinerante dell’ associazione As.Mu.Do Pace E Giustizia in sinergia col nostro quotidiano e col Comune di Roccapiemonte, sotto l’alto patronato del Senato della Repubblica ha avuto come oggetto La Bellezza Dell’arte, Fattore Di Pace-Verso Una Cultura Del Buon Tratto, Di Rispetto Per I Diritti Umani, Per L’ambiente E Per La Natura. La Mostra Mondiale Delle Arti ha registrato la partecipazione di artisti di ben 20 Paesi provenienti da 4 continenti che hanno inviato le loro opere a dimostrare che non ci sono differenze né di culture né di religioni quando si tratta di chiedere attraverso l’arte un nuovo mondo di Pace, un cambiamento radicale basato sul rispetto dei diritti dell’umanità, in particolare di donne e bambini. A corredo delle accattivanti opere, la tavola rotonda sul “Diritto del minore – violenze velate”alla quale hanno preso parte: Luisa Trezza, Assessora alle Pari Opportunità e Politiche Giovanili; Gladys Mabel Cantelmi, presidentessa As.Mu.Do; Laura Cammarota, critica d’arte; Judy Esposito, psicosessuologa; Vanderleia Maglione, scrittrice; Maria Rosaria Pellizzaro, delegata del rettore per le P.O.- Università Salerno – ; Rita Occidente Lupo, direttrice del nostro quotidiano. Peculiare apporto alla serata, grazie agli interventi artistici del Coro di Donne dell’associazione AUSER Salerno; di Chiara Scoppetta, del Centro Danza Ravaschieri, del Centro Sportivo Shotokan e dei Bambini del Laboratorio di Riciclaggio Artistico, che hanno realizzato un murales a tema, che resterà nella sala polifunzionale del Centro Sociale.  La tre giorni, in favore dei diritti dell’infanzia, si è conclusa ieri sera,  con l’adesione da parte del Consiglio Comunale dei ragazzi, della Consulta Cultura e Pari Opportunità e dell’Assessorato alle Politiche Sociali, alla campagna di sensibilizzazione di Telefono Azzurro. In piazza Zanardelli piantine di Calancola per fermare la violenza sui bambini con un fiore.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.