Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Sarno: consiglio comunale su emergenza sicurezza

Inserito da on 14 aprile 2015 – 04:26No Comment

Emergenza sicurezza, una più intensa collaborazione tra istituzioni, forze dell’ordine e cittadini per migliorare il livello di controllo del territorio e garantire maggiore sicurezza. E’ questo l’impegno condiviso questa sera da maggioranza e opposizione in occasione della riunione del Consiglio Comunale sul tema dell’ordine pubblico. Una seduta consiliare convocata su richiesta della minoranza alla luce dei recenti episodi di microcriminalità che hanno colpito la città, che ha rappresentato l’occasione utile per avviare un confronto sugli interventi da mettere in campo per ripristinare la sicurezza sul territorio comunale. Maggioranza e minoranza hanno ribadito che occorre alzare il tiro per far fronte al problema della sicurezza. In tal senso, il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità un atto deliberativo che contiene una serie di misure per prevenire e contrastare fenomeni di illegalità, di delinquenza comune e di criminalità organizzata. Tra le proposte approvate, quella di costituire, nell’ambito del “Patto per Sarno sicura”, una “cabina di regìa” nominata dal Prefetto di Salerno, della quale facciano parte un rappresentante della Questura di Salerno, uno dell’Arma dei Carabinieri, uno della Guardia di Finanza e, per il Comune di Sarno, il comandante della Polizia Municipale, con il compito di analizzare periodicamente lo stato di sicurezza della città e le eventuali azioni di prevenzione, da mettere in atto, fermo restando la competenza e le prerogative del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Ecco il testo del documento approvato dall’intero Consiglio Comunale. Dall’esito della Conferenza dei Capigruppo, d’accordo con il primo firmatario della proposta della minoranza, Enrico Sirica, è emersa la seguente proposta al Consiglio Comunale:

1) Sollecitare ed intensificare l’operatività e la collaborazione interforze tra Polizia locale, Carabinieri, Polizia di Stato ed Istituti di vigilanza, al fine di affrontare nel più breve tempo possibile le problematiche per il presidio ed il controllo del territorio;

2) Verificare e promuovere l’ottimizzazione dell’impianto di videosorveglianza esistente e procedere, con somma urgenza, alla formulazione di un “progetto sicurezza” che porti anche all’installazione di impianti di videosorveglianza nei punti strategici del territorio (con particolare attenzione alle zone periferiche dove molteplici reati sono più frequenti, il tutto coordinato dal Comando dei Vigili Urbani);
3) Coinvolgere tutte le associazioni di volontariato e della protezione civile presenti sul territorio comunale e, se del caso, di Comuni limitrofi, in azioni di sorveglianza al fine di allertare le Forze dell’Ordine, con esclusione di interventi diretti;
4) Approvare l’allegato sub 1) “Casa Sicura” al fine di prevenire situazioni di pericolo e ridurre il rischio derivante dall’azione intimidatoria di chi vuole impossessarsi di beni altrui e affrontare il problema sia nel breve che nel lungo periodo, garantendo la massima diffusione, a cominciare dalla pubblicazione dello stesso sul sito istituzionale dell’Ente;
5) Demandare alla Presidenza del Consiglio Comunale la trasmissione dell’allegato sub 2) alle Commissioni consiliari competenti per materia ed al responsabile della Polizia Municipale affinché ne discutano il contenuto per la successiva approvazione in Consiglio Comunale;
6)Demandare al Sindaco, unitamente alla Giunta Municipale, l’attivazione di tytte le iniziative necessarie affinché,a norma dell’art.1, comma 439, L.296\2006 e dell’art. 7 L.125\2008, si possa sottoscrivere tra il Comune di Sarno e la Prefettura di Salerno, ciascuno nell’ambito della propria competenza, il “Patto per Sarno Sicura”, al fine di fronteggiare unitamente alla Polizia Municipale, in un’ottica di condivisione e di raccordo, situazioni di illegalità e di delinquenza comune e organizzata, che necessitano di azioni di contrasto condivise e congiunte;
7) Costituire, nell’ambito del “Patto per Sarno Sicura”, una “cabina di regìa” nominata dal Prefetto di Salerno, della quale facciano parte un rappresentante della Questura di Salerno, uno dell’Arma dei Carabinieri, uno della Guardia di Finanza e, per il Comune di Sarno, il comandante della Polizia Municipale, con il compito di analizzare periodicamente lo stato di sicurezza della città e le eventuali azioni di prevenzione, da mettere in atto, fermo restando la competenza e le prerogative del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Il presente atto sarà trasmesso, dalla Presidenza del Consiglio Comunale, al Ministero dell’Interno, alla Prefettura di Salerno, alla Questura di Salerno, al Comando Provinciale dei Carabinieri, al Comando della Guardia di Finanza competente per territorio, al Corpo Forestale dello Stato, al Commissariato di Ps di Sarno, alla Stazione dei Carabinieri di Sarno, al Comandante dei Vigili Urbani di Sarno.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.