Home » • Salerno

Salerno: svolta conferenza stampa Congresso nazionale commercialisti

Inserito da on 14 aprile 2015 – 05:55No Comment

Ha avuto luogo stamattina, nella sede dell’Ordine dei Commercialisti di Salerno, la Conferenza Stampa di presentazione del 53° Congresso nazionale dell’Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili (UNGDCEC) che si terrà a Salerno dal 16 al 18 aprile prossimi. Tema dell’appuntamento “La centralità del Dottore Commercialista nel Diritto Penale dell’Economia”. Sergio Cairone, Presidente del Comitato Organizzatore del Congresso e dell’Unione Giovani Commercialisti di Salerno, ha sottolineato il grande sforzo organizzativo dell’Ungdcec di Salerno che ha curato l’organizzazione di un evento che coinvolgerà, nel corso della tre giorni, più di mille giovani professionisti. “Oltre ai momenti congressuali – ha evidenziato Cairone – abbiamo previsto varie iniziative dedicate alla visita della città di Salerno e della sua provincia. Un modo, questo, per promuovere il nostro territorio a centinaia di partecipanti al Congresso provenienti da tutt’Italia”.  Gianvito Morretta, Presidente Onorario del comitato Organizzatore del Congresso e Past President Unione, ha ricordato come Salerno torni ad organizzare tale evento a distanza di 16 anni (l’ultima volta fu nel 1999). “Nostro obiettivo – ha dichiarato Morretta – è quello di giungere, nel corso della tre giorni, alla strutturazione di proposte che prevedano soluzioni per rendere più efficiente l’operato dei professionisti, un apposito “book” che racchiuda i suggerimenti scaturiti dall’occasione di confronto costituita dall’appuntamento salernitano”. Oscar De Franciscis, Presidente Ordine Dottori Commercialisti di Salerno, si è soffermato sul tema del Congresso. “Risolvere il problema costituito dalla corretta gestione della crisi aziendale – ha detto De Franciscis – significa contribuire al mantenimento della stabilità sociale. Per questo va recuperata la figura del Dottore Commercialista e la sua centralità, tra dimensione pubblica e privata”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.