Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

San Valentino Torio: amministrative, Strianese “Riduzione sprechi!”

Inserito da on 11 aprile 2015 – 04:00No Comment

Continua la campagna elettorale del candidato Sindaco Michele Strianese che, nel programma, riversa peculiare attenzione alle esigenze civiche, inerenti anche ai tributi. “L’obiettivo principale  dell’ufficio tributi –dichiara- sarà quello di assicurare il principio dell’equità fiscale, la trasparenza e la legittimità degli atti prodotti, per evitare inutili e dannosi ricorsi da parte dei cittadini. La riduzione degli sprechi e delle tasse dovrà essere l’obiettivo prioritario di questo ufficio. Bisogna lavorare per valorizzare il lavoro di recupero fatto negli anni addietro anche dai dipendenti comunali addetti a tale ufficio. Il funzionamento ottimale di tale ufficio è legato anche alla necessità di utilizzo di un sistema software che permetta il collegamento telematico con altri uffici (anagrafe, ufficio tecnico, ecc) per la verifica ed il monitoraggio dei dati facenti parte del Sistema Informativo Territoriale.

Anche in questo ufficio bisognerà valorizzare professionisti capaci ed esperti nonché riorganizzare il gruppo di lavoro con giovani professionisti locali.

Per il settore commercio bisogna fare una approfondita analisi per verificare come sia possibile conciliare il legittimo interesse del singolo venditore al dettaglio, con l’interesse dell’intera popolazione di avere possibilità di acquisto di merci a prezzi più competitivi.  L’obiettivo principale che si intende raggiungere è quello di tutelare il commercio esistente, senza rinunciare alle possibili opportunità di crescita ed occupazione in questo settore.  Il tutto nel rispetto delle leggi nazionali e regionali vigenti! A tale scopo:

  •  sarà istituita una commissione mista Comune e rappresentanti del settore per una consulta permanente sulle problematiche legate alle attività del commercio;
  •  saranno previsti sgravi fiscali per coloro che ristrutturano e riqualificano le unità immobiliari destinate ad attività commerciali nel centro storico;
  •  saranno modificate e ribassate, nel rispetto di leggi e regolamenti, le tariffe per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani,  con una diversa computazione delle aree interne ed esterne alle attività commerciali;
  •  con l’applicazione del sistema “smart card premium ” per il riciclo dei rifiuti solidi urbani mediante sistema di conferimento e pesatura saranno conferite premialità ai cittadini mediante voucher o buoni da spendere obbligatoriamente in esercizi di vicinato locali;
  •  sarà fatta una immediata verifica tecnico-economica (fondi europei / fondi nazionali e regionali/project financig) per l’utilizzo e la riqualificazione dell’area mercatale. E’ indispensabile utilizzare questa  struttura   – abbandonata da anni -  per attività di settore capaci di contribuire alla crescita ed all’occupazione dei giovani nel nostro paese. Tutto questo con trasparenza, alla luce del sole,  e nell’assoluto rispetto delle procedure di legge.  
  • Non si esclude la possibilità di verificare che la struttura mercatale:

-  possa essere  riportata alla originaria vocazione agricola, coinvolgendo nel progetto le imprese locali che lavorano e commercializzano sui mercati nazionali e regionali i prodotti agricoli  della  “lavorazione del fresco”;

-  che il Comune verifichi, con commercianti locali, la possibilità di realizzare un consorzio di imprese per la realizzazione di una piccola “Città Mercato” all’interno della quale far convivere e rilanciare  le attività esistenti.

  • saranno concordate con i commerciati iniziative socio-culturali per la promozione del commercio locale;
  • sarà necessario approvare il SIAD (cosi detto Piano Commerciale) per avere regole certe per lo sviluppo delle attività commerciali di vario livello, dando priorità assoluta a quelle di piccole e medie dimensioni. All’interno del piano saranno previste disposizione per lo snellimento delle procedure amministrative necessario per l’apertura dei negozi e degli esercizi di vicinato (nel rispetto della normativa cogente, specie quella regionale).” In quanto al rapporto con l’utenza, Strianese insiste sul concetto d’accoglienza, che deve permeare l’ ufficio relazioni con il      pubblico, in quanto interfaccia dell’amministrazione comunale. Pertanto, la porta di accesso ai servizi libera e gratuita, atta ad offrire risposte certe al cittadino, che non dovrà vagare da un ufficio all’altro, senza ottenere soluzione alle questioni poste!  Con la ristrutturazione del palazzo comunale sarà destinata un’ampia area al piano terra all’ URP  con relativa sala d’attesa e annesso front-office sociale (segretariato sociale e PUA sociale).

No Comment »

1 Pingbacks »

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.