Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Capaccio Paestum: consuntivo Consiglio comunale

Inserito da on 11 aprile 2015 – 02:48No Comment

Durante la riunione del Consiglio comunale di Capaccio, svoltasi venerdì 10 aprile, sono stati approvati diversi, importanti, punti all’ordine del giorno. All’unanimità di maggioranza e opposizione sono stati approvati gli indirizzi per i redigendi PUC e RUEC riguardanti impianti di produzione elettrica alimentati da biomasse di origine agricola. Gli indirizzi sono stati approvati al fine di avere una disciplina coerente ed univoca con riguardo alla realizzazione di impianti di produzione di energia alimentati da biomasse di origine agricola con rilevanti emissioni. Tra gli indirizzi proposti: le istanze finalizzate all’ottenimento dei prescritti titoli abilitativi per la realizzazione di impianti di produzione di energia alimentati da biomasse di origine agricola da realizzarsi in zone agricole, devono essere proposte da imprenditori agricoli, così come definiti all’articolo 2135 del codice civile; le istanze potranno essere valutate solo nel caso in cui le biomasse derivino prevalentemente (per oltre il 50%) dalla coltivazione del fondo o del bosco o dall’allevamento di animali); i Piani di Utilizzazione che corredano le istanze dovranno verificare i presupposti agronomici e/o forestali, gli aspetti paesistico-ambientali e idrogeologici e la coerenza e la compatibilità con i piani sovraordinati generali e di settore; la commissione di apposita commissione di valutazione istituita per l’esame dei Piani di Utlizzazione Agricola presentati relativamente agli impianti di produzione elettrica alimentati da biomasse di origine agricola; gli impianti di produzione di energia alimentati da biomasse in atmosfera devono essere sottoposti alla pubblica attenzione mediante pubblicità nell’albo pretorio per almeno trenta giorni ai fini della conoscibilità dei cittadini e nel caso di osservazioni da parte di cittadini, associazioni o comitati, dovranno essere discusse e valutate in consiglio comunale entro 30 giorni dal termine della pubblicazione; ecc. Altro importante punto all’ordine del giorno, approvato dal Consiglio, è il Progetto di regolarizzazione confluenza Fiume Sele – Calore Lucano – Adeguamento e sistemazione degli argini esistenti del fiume Sele – Approvazione accordo di programma. L’accordo riguarda i Comuni di Capaccio, Albanella ed Eboli. Il Comune di Capaccio, a seguito degli eventi alluvionali causati dal cedimento dell’argine golenale del Sele nel gennaio 2014, si è attivato nel supportare e sostenere le azioni e la progettualità posta in essere dal Consorzio di bonifica di Paestum – Sinistra Sele e la relativa candidatura presso la Regione Campania per il finanziamento del Progetto di regolarizzazione confluenza Fiume Sele – Calore Lucano – Adeguamento e sistemazione degli argini esistenti del fiume Sele. Tuttavia, tale progetto fu giudicato inammissibile sotto il profilo soggettivo del proponente (non poteva essere presentato dal Consorzio). Per cui, successivamente, il Comune e il Consorzio hanno sottoscritto apposito protocollo d’intesa per la cessione del progetto e la nuova presentazione dello stesso da parte del Comune di Capaccio. Nel dicembre del 2014 il Comune ha provveduto alle dovute trasmissioni per l’avvio dell’iter di approvazione definitiva e di finanziamento agli enti competenti. L’intervento, da eseguirsi a seguito dell’approvazione e del finanziamento del medesimo, prevede lavorazioni da effettuarsi nei Comuni di Capaccio, Albanella ed Eboli, per cui si è reso necessario promuovere un accordo di programma per assicurare il coordinamento delle azioni e per determinare i tempi, le modalità, il finanziamento ed ogni altro connesso adempimento. Sempre in relazione all’esondazione del Fiume Sele, il Consiglio ha approvato una delibera con la quale invita la Regione Campania “a procedere celermente alla liquidazione dei danni causati dalla mancata manutenzione del reticolo idrografico secondo le linee guida di cui alla delibera di Giunta Regionale numero 410 del 25 marzo 2010, dando atto che il Comune di Capaccio ha già avviato ogni relativa procedura di competenza per gli anni 2014 e 2015”. A seguito dell’approvazione, da parte della Regione Campania, dello schema di protocollo d’intesa con il Comune di Capaccio per la realizzazione di opere di urbanizzazione del polo agroalimentare, con finanziamento a carico della Regione, è stato riapprovato (passaggio previsto per legge) il contratto di compravendita tra Consorzio Ortofrutticolo di Paestum e Comune di Capaccio, per la cifra simbolica di un euro, del terreno in località Feudo-La Pila, sul quale sorgerà il polo agroalimentare. Il Consiglio ha proceduto ad eleggere due nuovi componenti (in sostituzione di altrettanti venuti meno) nella Commissione Comunale per le Pari Opportunità tra uomo e donna. Le due signore elette sono Angela Abrunzo e Laura Filomena Russo. Riguardo al Regolamento di Polizia Urbana per il decoro della Città e la sicurezza dei cittadini, il Consiglio ha approvato la modifica dell’articolo 28, comma 1, spostando da mezzanotte alle due l’orario entro il quale sarà possibile produrre “emissioni sonore”: Ovunque si svolgano pubblici spettacoli o trattenimenti, tanto in luogo pubblico quanto in luogo aperto al pubblico o privato, non è consentito che le emissioni sonore possano essere udite all’esterno tra le ore 02 e le ore 08. In ogni caso, nel rispetto delle vigenti normative in materia di inquinamento acustico, non è consentito superare all’esterno dell’area ove si svolgano tali intrattenimenti musicali le emissioni previste a seconda della zonizzazione determinata dagli appositi regolamenti vigenti”. E’ importante sottolineare che nel corso della seduta sono stati anche approvato il “Regolamento di Polizia Mortuaria” e la modifica ed integrazione del “Regolamento Comunale di Igiene, sanità e tutela ambientale che erano ormai” che non venivano aggiornati rispettivamente dal 1996 e dal 1984.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.