Home » Sport

Benevento stregato da Salernitana, sorpasso in vetta

Inserito da on 8 marzo 2015 – 00:02No Comment

Maurizio Grillo

La Salernitana caccia le streghe e torna in vetta alla classifica. Gabionetta e Calil regalano vittoria nel derby e primo posto. Menichini decide di schierare una squadra un po’ più offensiva rispetto alle precedenti uscite: Bovo parte dalla panchina e Gabionetta completa a sinistra il tridente con Nalini e Calil alle spalle di Mendicino, mentre Franco si riappropria del suo posto sulla sinistra in difesa e Tuia rileva Trevisan. Brini adotta il solito 4-4-2: la novità è Vitiello in tribuna con Agyei al suo posto in mediana, mentre Mazzeo vince il ballottaggio con Marotta e gioca dal primo minuto in coppia con Eusepi. Colpo d’occhio fantastico con l’Arechi gremito da oltre 20.000 spettatori. Fase di studio iniziale. Al 9′ Colombo impegna severamente Pane, con un tiro di sinistro dal limite che viene smanacciato oltre la traversa. Sull’angolo seguente Franco svetta di testa e manda di poco alto, incrociando verso il secondo palo. Al 13′ prima grande accelerata di Gabionetta che spacca in due la difesa beneventana e costringe Agyei al fallo da dietro: giallo per il numero 4 e punizione per la Salernitana dai 25 metri. Tuia calcia di seconda, ma la sfera finisce fuori dopo una deviazione di un granata in barriera. I granata tentano con razocinio la via del gol: Favasuli recupera palla ai 30 metri e calcia di destro in diagonale, ma la sfera termina a lato. Al 28′ il Benevento si mangia l’occasione per andare in vantaggio con Campagnacci che approfitta di uno svarione di Tuia e calcia verso Gori, bravo a respingere d’istinto. Al 36′ Nalini si libera bene al limite e calcia in diagonale, Pane si distende e devia in corner. Gabionetta ci prova dai 20 metri, ma la sua battuta termina alta. Al 42′ Pane si supera su Mendicino, parando d’istinto i il colpo di testa da pochi passi, mentre Gabionetta non riesce a ribadire in rete, facendosi rimpallare il tiro. Finisce a reti bianche la prima frazione di gioco. Dopo un avvio di ripresa in grande spolvero, la Salernitana sfonda il bunker degli ospiti: Nalini pennella dalla destra e Gabionetta batte Pane con una girata di destro che si insacca nell’angolino. Esplode l’Arechi. Il Benevento risponde subito con’azione tambureggiante, risolta da Tuia a pochi metri dalla porta. Brini effettua una doppia sostituzione al minuto 15: Melara e Marotta rilevano Alfageme e Mazzeo. Due minuti dopo Pane si supera su Gabionetta, deviand in corner un tiro diretto nell’angolino. Al 19′ Scognamiglio commette fallo da penalty ai danni di Colombo con una gomitata: rigore e ammonizione. Due minuti dopo Calil si presenta dal dischetto e batte Pane con un’esecuzione magistrale sotto l’incrocio. La Salernitana prova a chiudere la pratica, ma Calil calcia centrale sugli sviluppi di contropiede. La gara non riserva altre emozioni. La Salernitana legittima il vantaggio e porta a casa un sucesso ultra meritato. Benevento ridimensionato. La Curva Sud festeggia esponendo il seguente striscione: “Primato conquistato…ora vinciamo il campionato”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.