Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Battipaglia: eccellenze campane a bordo di Treno Verde

Inserito da on 6 marzo 2015 – 02:59Un commento
Sarà inaugurato domani, sabato 7 marzo, alle ore 11, il Treno Verde, la storica campagna nazionale di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato che quest’anno cambia “declinazione” per dar vita ad un viaggio speciale dedicato all’agricoltura e all’alimentazione in vista di Expo Milano 2015, in sosta da domani e fino a lunedì al binario 1 della stazione di Battipaglia e martedì 10 al binario 12 della stazione di Napoli Centrale. Alle ore 17, invece, è in programma il convegno “L’agricoltura sociale, tra inclusione e economia circolare – Le esperienze nei comuni di Pontecagnano, Eboli e Battipaglia”, con la presentazione “Semi di Legalità”: orti sociali su terre confiscate, la riscoperta del Fiaschello battipagliese. Partecipano: Gerlando Iorio, presidente della Commissione straordinaria del Comune di Battipaglia; Andrea Scotto Lavina, vicesegretario Anci Campania; Salvatore Esposito, Federazione Italiana Città Sociali; Alfredo Napoli, Legambiente Battipaglia; Gino Buccino, Legambiente Eboli; Angelo Mele, Legambiente Pontecagnano; Sergio De Vita, agronomo; Riccardo Christian Falcone, coordinamento di Libera a Salerno. Alle ore 17,30, invece, nella terza carrozza del Treno Verde sarà presentato il primo laboratorio del Gusto a cura di Slow Food dedicato alla birra artigianale in abbinamento al fagiolo di Controne.

 

Un commento »

  • rocco scrive:

    Ancora una volta è vero che “Cristo si è fermato ad Eboli”, anzi a Battipaglia. Mi spiego, la mostra ignora che il LATTE CRUDO che diventa LATTE FRESCO PASTORIZZATO della Centrale del LATTE di SALERNO, arriva anche dagli allevamenti bovini del VALLO di DIANO, dove pure si produce l’altro FORMAGGIO DOP del Salernitano, ovvero il CACIOCAVALLO SILANO DOP.Eppure si parla del fagiolo di Controne, una località dove non è MAI arrivato un TRENO, a differenza del Vallo di Diano, dove il traffico ferroviario sulla linea SICIGNANO-LAGONEGRO è SOSPESO dal 1 APRILE 1987. Eppure fino al primo dopoguerra sui TRENI viaggiava anche il bestiame in partenza ed arrivo nel Vallo di Diano, l’UNICA modalità di trasporto,quello ferroviario, degli animali da reddito ancora oggi consentita in SVIZZERA!

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.