Home » • Salerno

Salerno: Polizia Locale, controlli del territorio

Inserito da on 28 febbraio 2015 – 05:48No Comment

Il personale del Nucleo Operativo durante il controllo del territorio in abiti civili ha provveduto ad identificare e verbalizzare n° 3 persone intente nell’attività di accattonaggio nei pressi di supermercati, farmacie e altre attività commerciali, con il sequestro delle somme percepite, di essi due sono stati denunciati per inottemperanza al Foglio di via obbligatorio emesso nei loro confronti dal Questore di Salerno. In via Posidonia fronte Caserma Angelucci  si notava la presenza di una persona di colore, presumibilmente extracomunitaria, che a richiesta del permesso di soggiorno o di altro documento idoneo alla identificazione personale se ne dichiarava sprovvisto, pertanto veniva condotto presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Salerno per la giusta identificazione. Nei predetti uffici veniva identificato e riconosciuto di nazionalità Nigeriana, regolarmente soggiornante sul territorio italiano, ma veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria, perché, a richiesta degli agenti, non era in grado di esibire il permesso di soggiorno o altro documento identificativo. Veniva verbalizzato, inoltre, ai sensi dell’ordinanza sindacale vigente che vieta l’accattonaggio su tutto il territorio cittadino e venivano sequestrate le somme illecitamente percepite. Si fa presente che durante tale servizio, inteso alla prevenzione e alla repressione del fenomeno dell’accattonaggio, nel transitare, alle ore 08:10 circa, in Piazza S. Francesco, si provvedeva ad avvicinare un’altra persona di colore, intenta ad infastidire, con pressanti richieste di danaro, i passanti e i frequentatori della vicina Chiesa. Avvicinatici per  procedere secondo normativa , venivano richiesti i documenti di identificazione ma la predetta persona, di sesso maschile, se ne dichiarava sprovvista, pertanto veniva invitata a salire sull’auto di servizio per essere accompagnata presso l’Ufficio Immigrazione della Questura per la giusta identificazione. Questi cominciava a manifestare resistenza nei confronti degli agenti e, dopo aver creato una colluttazione, inscenava un presunto malore e si allontanava repentinamente tra i passanti. E’ giusto segnalare alla cittadinanza che tali persone sono gestite dalla malavita e giungono a Salerno in buon numero, di buon mattino, per la spartizione del territorio. Sono in atto, oltre ai provvedimenti che vengono adottati giornaliermente , accertamenti ed indagini onde favorire il ripristino della legalità. L’attività di controllo è costante nell’arco delle giornate e continuerà, senza sosta, nei prossimi giorni.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.