Home » Sport

Salernitana, vittoria all’inglese a San Valentino

Inserito da on 14 febbraio 2015 – 00:01No Comment

  Maurizio Grillo

La Salernitana vince a San Valentino, espugnando il terreno di gioco del Melfi (la cui imbattibilità interna durava dal 24 settembre) con punteggio all’inglese. Menichini conferma lo stesso schieramento della gara contro l’Ischia: l’unica novità è la presenza di Mendicino al posto dello squalificato Calil. Bitetto schiera i suoi col solito modulo a rombo nel quale Caturano e Falomi agiscono da punte. Dopo la fase di studio iniziale, la Salernitana prende in mano le redini della gara e, dopo aver tentato la via della rete con Moro dalla distanza, piazza un micidiale uno-due a metà frazione di gioco. Al 20’ Negro sblocca il punteggio con un sinistro che si insacca all’incrocio dopo un bel dribbling a convergere da destra. Cinque giri di lancette più tardi Trevisan corregge in rete una sponda di Lanzaro sugli sviluppi di un corner dalla destra. Il melfi prova a rispondere immediatamente e Falomi sfiora il palo, dando l’illusione ottica del gol. Al 30’ punizione calciata alta da Agnello. La Salernitana si riaffaccia dalle parti di Perina al 40’ con Pestrin, che costringe l’estremo difensore lucano alla deviazione in corner su una sua fiondata dai 25 metri. I padroni di casa sfiorano il pari tre minuti dopo con Caturano, abile nel rubare palla a Favasuli ed a scagliare un tiro pericoloso sul quale Gori si distende, deviando in corner con l’ausilio del palo alla sua destra. Si va al riposo sullo 0-2 dopo un minuto di extra time. Ad inizio ripresa Gori sventa una conclusione di Fella direttamente da corner, smanacciando all’altezza della linea di porta. Al 7’ Tortori colpisce di testa, ma la sfera termina a lato. Un minuto dopo Mendicino spreca il tris, deviando alto con la testa un cross di Nalini dalla sinistra. Al 12’ ancora Mendicino vicino allo 0-3 con Perina che salva in uscita bassa. Qualche istante dopo Nalini sparacchia da ottima posizione. Al quarto d’ora Gabionetta rileva Negro. Un minuto dopo ammonito Lanzaro per fallo su Caturano. Menichini si gioca anche il secondo cambio: Bovo sostituisce Pestrin, diffidato ed a rischio squalifica. Bitetto, invece, richiama Fella in panca e lancia nella mischia Cicerelli. Al 32’ tiro di alleggerimento di Mendicino e un minuto dopo uscita provvidenziale sui piedi di Gabionetta compiuta da Perina. Al 36’ Luparini sostituisce Tundo. Quattro minuti dopo Nappello rileva Falomi. Cristea esordisce nel finale, sostituendo Mendicino. Nei sei minuti di recupero non accade nulla tranne una palla gol per Dermaku su corner e la Salernitana festeggia per la vittoria importante.

MELFI – SALERNITANA 0-2

MELFI (4-3-1-2): Perina; Guerriera, Di Filippo, Colella, Di Mercurio, Agnello, Tundo (36’st Luparini), Fella (17’st Cicerelli); Tortori, Caturano, Falomi (40’st Nappello). A disp.: Gagliardini, Annoni, Giacomarro, Dermaku. All.: Bitetto.

SALERNITANA (4-3-3): Gori; Colombo, Lanzaro, Trevisan, Bocchetti; Moro, Pestrin (17’st Bovo), Favasuli: Nalini, Mendicino (41’st Cristea), Negro (15’st Gabionetta). A disp.: Russo, Tuia, Franco, Perrulli. All.: Menichini.

ARBITRO: Pelagatti di Arezzo.

RETI: 20’pt Negro, 25’pt Trevisan.

AMMONITI: Fella (M), Caturano (M), Lanzaro (S), Gabionetta (S), Tortori (M).

ESPULSI: nessuno.

NOTE: cielo sereno, terreno non ottimale. Recuperi: 1’pt, 6’st. Angoli: 5-6.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.