Home » • Salerno

Salerno: mostra “La Borsa e l’emancipazione femminile”

Inserito da on 13 dicembre 2014 – 06:20No Comment
  • Da lunedì 15 a sabato 20 dicembre all’Info Point Turismo ( Galleria Capitol ) dalle h 9,00 alle 13,00 e dalle 17,00 alle 20,00 si terrà la Mostra: La borsa e l’emancipazione Femminile a cura di Giovanna Saporito, ex Commissaria Pari Opportunità Provincia di Salerno, in collaborazione di Maria Caruso e Anna Alfano. Le Luci d’Artista daranno maggiore splendore a questo accessorio della moda, a questo accessorio di grandissimo livello artistico e artigianale ma anche e soprattutto un mondo, un mondo di femmina sigillato con fibbie e cerniere, l’oasi della privacy che può custodire disordine e segreti, la grandezza di una carriera e la tenerezza di un amore. Quella borsa che segna e ritma le epoche della moda ma non passa mai, sta chiusa negli armadi per anni poi ricompare ed è sempre se stessa. La borsa, come le donne, non invecchiano, si arricchiscono di tempo. Materiale, forme e design riflettono la storia della donna e della società. Una borsa e una donna si completano come due sorelle e si coordinano come due amiche. Materiale, forme e design riflettono la storia della donna e della società. Il sociologo francese Jean Claude Kautman nel suo saggio “ LA BORSA “ afferma: “ il percorso di emancipazione femminile può tranquillamente essere letto analizzando le dimensioni via via crescenti con il crescere di responsabilità e impegni della donna nel corso dei decenni. Negli anni 50 il genere femminile usava borsette solo per andare in chiesa o partecipare a qualche cerimonia e dentro ci infilava solo il fazzoletto e l’acqua di colonia. Con il passar degli anni la borsa è diventata un attributo più marcato della personalità, più la donna si emancipa più la borsa diventa grande. “ La storia della borsa corre parallela a quella dell’emancipazione femminile perché il modo in cui una donna porta i propri effetti personali dipende dal suo status. Margareth Thatcher non andava mai da nessuna parte senza la sua robusta borsa che chiamava “ fedele compagna “. Le composizioni del fiorista Enzo Carrella daranno un tocco di colore e profumo all’evento.
 
 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.