Home » Senza categoria

La “Cuccuvart” conquista Atene

Inserito da on 13 dicembre 2014 – 00:33No Comment

Francesco Cuomo sceglie la Blender Gallery di Atene per presentare al pubblico le sue ceramiche: vasi, piatti, lampade e un ciclo di sculture dalla forma di una variopinta e bizzarra civetta, “CuccuvArt”. L’artista ebolitano, interprete delle emozioni umane rappresentate con fantasia ed originalità, gioca con il sostantivo dialettale “cuccuvaia” (civetta) e, creando una fusione con le parole “Cuomo” e “Arte”, dà vita alla sua ultima collezione: eccentriche sculture in ceramica dai colori vivi e brillanti, che diventano specchio di passioni e sentimenti. Recuperando la tradizione popolare Cuomo reinterpreta, ribaltandola, la simbologia della civetta, il cui canto nell’immaginario collettivo è annuncio di sventura. Per l’artista la cuccuvaia diventa invece messaggera positiva, interprete di sentimenti puri come l’amore, la passione, la vita o di stati d’animo come la fatica, la luce o, ancora, modi d’essere come l’eleganza. Oggetti unici, i lavori in ceramica di Francesco Cuomo sono stati pensati e realizzati nella sua terra natìa, Eboli (Sa), ricca di menti creative, dove proficua è stata la collaborazione con il laboratorio Ceramiche artistiche “Dina”. Giocando su forme e cromie gli ultimi lavori di Cuomo esprimono la gioia di vivere tipica del Sud. E’con questo spirito che l’artista campano giunge ad Atene, alla  collettiva “Things”, dedicata all’arte nel quotidiano. Come unico artista italiano ospite della mostra, curata da Leonie Gavrias, Francesco Cuomo presenta, oltre alle ceramiche, un’ampia panoramica delle sue creazioni, in particolare tele, poltrone e borse. Dopo aver collaborato con la maison Coveri, che ha realizzato una collezione ispirata ad una sua opera, “Narciso”, Cuomo si dedica alla creazione di preziosi complementi d’arredo come quelli presentati da Formitalia Luxury Group.  Le sue pitture diventano stoffe con cui riveste sedie, divanie chaise longue, poi crea borse, foulards in seta e giubbotti, come quelli per Colmar. Luxottica lo sceglie come testimonial della Persol, e la sua produzione di vasi in cristallo a marchio Ichendorf consacra la sua arte, in cui l’esplosione di colore racchiude un profondo amore per la vita e la sua mutevole complessità. La mostra “Things- art and the everyday  life”,alla galleria “Blender” di Atene, inaugurata il 5 dicembre resterà aperta al pubblico fino al 4 febbraio 2015.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.