Home » Cronaca

Saronno: DC condanna oltraggio al Sacro!

Inserito da on 18 novembre 2014 – 00:00No Comment

 << La Democrazia Cristiana saronnese condanna l’atto di vandalismo perpetrato contro il Santuario di Saronno a firma Centro sociale Telos >>.Inizia così un comunicato della sezione cittadina della Democrazia Cristiana, a firma del segretario locale dello scudocrociato Annarita Lo Russo. La scoperta dell’incursione teppistica è avvenuta alle prime ore di lunedì mattina (17-11-2014) quando ai passanti è stato impossibile non notare le grandi scritte comparse sul muro laterale della Chiesa, verso il pedonale viale Santuario, punto di passaggio per migliaia di pendolari e soprattutto di studenti ogni giorno, diretti ai vicini istituti scolastici superiori ed al palazzo dell’università, che si trova proprio dietro l’angolo. Per Annarita Lo Russo <<E’ indispensabile che tutte le istituzioni ed i partiti si stringano uniti per porre fine a questo attacco che da tempo sta subendo la città. Mi auguro che Saronno possa tornare ad essere il paese che era un tempo, senza più subire queste angherie. Da cattolica esprimo vicinanza ai membri della comunità pastorale>>. Anche il Segretario nazionale della Democrazia Cristiana Angelo Sandri ha voluto esprimere la solidarietà del partito e condannare il gesto sacrilego che è stato compiuto: << Se è pur vero che la madre degli imbecilli è sempre incinta, non è però necessario consegnarle anche un diploma di merito ogni qualvolta il prodotto delle sue fatiche dà segno della sua presenza. Mi sembra che il buon senso sia proprio sparito dalla nostra quotidianità. Il partito della Democrazia Cristiana, che al momento rappresento a livello nazionale, si indigna per il ripetersi di gesti stupidi ed intollerabili, che offendono i nostri sentimenti religiosi più profondi. Bene farebbero ad indignarsi anche le autorità religiose ben più competenti di me a difendere i sentimenti di religiosità dei cittadini di Saronno. Se un tanto – mutatis mutandis – fosse successo in un paese musulmano, gli autori di “queste cose di poco conto” sarebbero stati decapitati (e non è una metafora. ndr). Appare strano che per …. <cose di poco conto> (ammesso poi e non concesso che le accuse siano vere), nostri fratelli cristiani siano stati ammazzati senza che si batta ciglio, mentre in Italia si facciano spallucce a qualsivoglia vilipendio della nostra religione. La Democrazia Cristiana condanna questa che noi consideriamo totale stupidità e protesta vibratamente, di fronte a questi atteggiamenti insulsi ed inaccettabili, richiamando l’attenzione su quello che i cristiani devono subire nel mondo, lesivo di ogni più elementare rispetto dei diritti umani, condannando volgari provocazioni. D’altronde abbiamo avuto notizia che giorni fa un gruppo che mi pare si denomini “Femen” inscenato un’ orrida pagliacciata sacrilega addirittura in piazza San Pietro. Riteniamo doveroso scuoterci dal torpore che ci sta annebbiando il cervello e ci fa perdere il buon senso

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.