Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Pontecagnano Faiano: “Premiata Drogheria D’Ascoli” presentazione libro

Inserito da on 20 settembre 2014 – 02:52No Comment

“Premiata Drogheria D’Ascoli”. Una leggenda in un libro. Che sarà presentato mercoledì 24 settembre 2014, alle ore 18, presso l’auditorium del Seminario Metropolitano Giovanni Paolo II a Pontecagnano Faiano (Salerno). Nel decennale della sua scomparsa, infatti, la famiglia del compianto cavaliere Ettore D’Ascoli, commerciante e giornalista, icona della città picentina, ha inteso realizzare un volume che ne narrasse la storia, quella personale, che inevitabilmente s’intreccia con la comunità e i tempi dell’epoca. E lo ha fatto affidandosi ad Alessandro Basso, giovane e talentuoso scrittore di Pontecagnano Faiano, autore del lavoro. A tenere a battesimo il libro, edito da Opera Edizioni, ci saranno il senatore Alfonso Andria e il giornalista de “La Repubblica” Eduardo Scotti, pioniere del “Museo dello Sbarco” di Salerno, oltre ovviamente all’autore. A impreziosire la serata di mercoledì 24 settembre 2014, le letture dei brani del libro “Premiata Drogheria D’Ascoli” a cura di Beppe Convertini, attore di fama nazionale noto per le sue esperienze teatrali, cinematografiche e in fiction televisive. La giornata dedicata a Ettore D’Ascoli sarà aperta da una Santa Messa, che sarà celebrata da monsignor Gerardo Pierro, Arcivescovo emerito della Diocesi di Salerno.  Alle ore 18, dunque, sarà tolto il velo a “Premiata Drogheria D’Ascoli”, un viaggio a ritroso in una società in bianco e nero, senza filtri né demagogia, senza retoriche celebrazioni né sterile autoreferenzialità. Ai lettori, l’autore Alessandro Basso ha voluto dare un’immagine autentica del Commendatore: come uomo nella sua vita privata, come decano dei commercianti, come giornalista impegnato “sul campo” per raccogliere le notizie buttate giù nel retrobottega del suo locale con l’inseparabile macchina da scrivere, come appassionato di politica e come praticante d’incrollabile fede cattolica. Però senza omettere nulla. Pregi e difetti.  Una cartolina di realtà, dipanata in quattro capitoli. S’inizia con “il negozio”. E non poteva esser altrimenti. “Siamo a Pontecagnano sul Corso Umberto I, nei locali al numero civico 64 e 66, nella Premiata Drogheria del commendatore Ettore D’Ascoli”, il passaggio con cui comincia tutto, e che campeggia pure in controcopertina. Da lì l’avvio d’un percorso affascinante, dal ritmo avvolgente, in cui il lettore viene condotto per mano alla scoperta della famiglia del protagonista, dei suoi rapporti con la Chiesa e l’attività politica, del suo esser stato uomo d’altri tempi sempre con lo sguardo rivolto al futuro. Il libro raccoglie anche moltissime foto inedite della Pontecagnano Faiano del secolo scorso, ma soprattutto fatti, nomi e aneddoti esclusivi. Perché non è un caso che passasse tutto da lì. Per la “Premiata Drogheria D’Ascoli”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.