Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: attività sportiva, consegna discoboli e premio speciale Gerardo Canora

Inserito da on 15 settembre 2014 – 04:06No Comment

Con la presenza di circa 30 società sportive e diversi dirigenti di comitato e personalità si è svolta la Convention di presentazione dell’attività sportiva 2014/15 del CSI Cava presso l’aula consiliare del Comune di Cava de’ Tirreni messa a disposizione dall’Amministrazione Comunale a cui va il sentito grazie del CSI metelliano.  Ad aprire i lavori con la preghiera di Papa Francesco ( per i 70 anni del CSI) il presidente del CSI Cava Giovanni Scarlino, che ha illustrato attraverso  un breve resoconto le attività svolte lo scorso anno (100 società affiliate e 4.000 atleti tesserati) soffermandosi sulla presentazione delle attività per la prossima stagione sportiva ed in particolare su un incremento delle attività giovanile e di una più capillare  presenza del CSI su due realtà importanti: la parrocchia e la scuola. Tra le novità anche il tesseramento online ma soprattutto una formazione più incisiva sia per i dirigenti di società che per gli operatori (allenatori ed arbitri). Subito dopo si è passati alla Consegna dei Discoboli d’oro  – premio nazionale del CSI -Alla memoria per Vitolo Nino (Operatore Arbitro del CSI) , Mario Bisogno (Segretario storico dei primi anni del CSI Cava) e al merito sportivo per Nicola Trezza (Dirigente e Giudice Arbitro del Tennistavolo e Componente Nazionale della medesima Commissione). I festeggiamenti sono continuati con il riconoscimento e il premio del CSI Cava al Presidente Emerito del CSI  “presidentissimo” Gerardo Canora per i suoi 90 anni. A premiarlo il già Senatore Alfonso Andria che ha voluto tracciare e ricordare le tante attività che il Presidente Canora ha organizzato durante il periodo della sua presidenza.  A chiudere i lavori il presidente Regionale del CSI Pasquale Scarlino il quale ha rivolto un pensiero particolare al Presidente Canora, riconosciuto dallo stesso Scarlino come Padre Sportivo ma soprattutto il vero artefice della presenza del CSI all’interno della realtà sportiva metelliana.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.