Home » • Cilento e Vallo di Diano

Villammare Film Festival, Ida di Benedetto e suo “Caravaggio”

Inserito da on 26 agosto 2014 – 02:27No Comment

Debutta questo 27 agosto il Villammare Film Festival, la kermesse cinematografica organizzata da 105 Tv in collaborazione con il Comune di Vibonati, che comincerà il suo viaggio di proposte, film, spettacoli e personaggi per un altro anno ancora. Come sempre dopo un saluto alla giuria tecnica composta da Ida Di Bendedetto, Giorgio Arlorio, Nino Russo, Gerardo Di Lella, Bruno Cariello, Anna Maria Maggiore e Gaetano Bellotta la conduttrice Daria Scarpitta entrerà nel vivo della gara tra corti, chiamando il pubblico a seguire attentamente i primi 4 lavori in concorso e a scegliere già il preferito della serata. Verranno proiettati “Ad esempio” di Silvio Governi, un rapporto padre e figlio messo alla prova  dalle difficoltà economiche di questi tempi, il primo corto internazionale della kermesse, il film d’animazione russo “Shades of Gray- sfumature di grigio” di Alexandra Averyanova, il drammatico “Emilio” di Angelo Cretella, dove il grasso protagonista cerca di porre un freno alla violenza e la commedia irriverente “A questo punto” di Antonio Losito, una truffa in fin di vita orchestrata da Pietro De Silva. La seconda parte della serata punterà invece i riflettori sulla Presidente di Giuria Ida Di Benedetto, attrice affermata ma ora anche manager di successo con la sua casa di produzione Titania. Dopo una breve chiacchierata con l’artista, pluripremiata grazie alle sue interpretazioni in film come Immacolata e Concetta e Pizza Connection e molto amata per la popolarità di alcuni suoi personaggi come Federica Palladini in un Posto al Sole, ci sarà la proiezione della versione cinematografica di Caravaggio. Una produzione Titania che per l’importanza del soggetto e la qualità della fattura è stata esportata con successo all’estero proprio in questa versione appositamente ridotta e rimontata per il cinema, dove anziché dall’infanzia, come nella serie tv, si parte dalla morte per raccontare la travagliata vita dell’artista Michelangelo Merisi. Girato tra Lazio, Sicilia e Belgrado, il film si avvale della fotografia di Vittorio Storaro, tre volte premio Oscar. La prima serata del Villammare Film Festival si concluderà poi con il consueto dopocinema gastronomico grazie al quale la kermesse tirerà fuori dal bagaglio di esperienze e concetti acquisiti in questi tredici anni, il tema dell Città Dei Cuochi, che è sinonimo di accoglienza, di reciprocità, dove le arti e le competenze si mescolano e dove ognuno ha un suo ruolo che acquista valore dall’insieme. Per questa occasione, allora, i Cuochi Amici del Festival, accompagnati dallo chef  Nicola Di Nicuolo, presenteranno un dopocinema dedicato alla cucina biomediterranea. Un finale felice e una promessa per le serate seguenti. Appuntamento dunque , a partire dalle 21, in piazza Portosalvo a Villammare e in diretta su 105 Tv. L’ingresso è libero.

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.