Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Capaccio Paestum: “Sogni e bisogni” di Salemme al Teatro dei Templi

Inserito da on 9 agosto 2014 – 03:32No Comment

Qual è il peggior incubo di un uomo? Ce lo racconterà il commediografo Vincenzo Salemme, in scena con “Sogni e bisogni” – domani sera (ore 21,30) in scena al Teatro dei Templi per il cartellone del Paestum festival – in cui il protagonista, Rocco Pellecchia, la mattina di Ferragosto si rende conto che il suo organo di riproduzione sessuale lo ha abbandonato ed è diventato egli stesso “uomo”. “Rocco – spiega il drammaturgo ed attore napoletano – è un uomo troppo malinconico, incapace di sperare nel futuro, di desiderare qualcosa. Vive perciò un distacco dalla virilità, dal suo organo  virile che lo abbandona, se ne va, non vuole stare con lui e rivendica un ruolo in scena attraverso una sorta di maschera pulcinellesca, di grillo parlante che lo spinge a riconquistare il desiderio che non è da intendere come quello sessuale bensì coincide con la capacità di sognare, sperare in qualcosa”. La prima stesura dell’opera risale al 1995 con il titolo di “Io e lui” chiaramente riferito al celebre romanzo di Moravia. A differenza del racconto moraviano dove il “lui” in questione era solo una voce, qui nella commedia, il più famoso e significativo organo del sesso maschile si stacca materialmente dal corpo del suo “titolare”, rivendicando una sorta di riconoscimento scenico; rivendica cioè lo status di vero e proprio protagonista della vita e della scena. Egli ritiene che la vita del grigio e mediocre Pellecchia mal si adatta alla grandeur del suo sottoutilizzato “tronchetto della felicità”. Si, Lui ama farsi chiamare proprio così. Lo spettacolo in pratica é un duello tra i due contendenti. Il tronchetto spinge il povero Rocco a rialzare la testa e ad affrontare il futuro con orgoglio e spirito visionario e il povero Rocco che cerca di riconquistarlo e riportarlo materialmente nella  sede più consona, cioè in basso al suo ventre. L’intreccio é ovviamente popolato da numerosi altri personaggi: un ispettore chiamato da Rocco a risolvere il caso,  la coppia di impressionanti portieri dello stabile, la moglie appassita e avvilita  di Rocco. Al di là degli accadimenti “Sogni e Bisogni” é una commedia di fortissimo impatto comico e apre la confezione borghese della commedia classica a un approccio più attuale. In scena gli attori: Nicola Acunzo, Domenico Aria, Floriana De Martino, Andrea Di Maria e Antonio Guerriero per la regia dello stesso Salemme. La produzione è a cura di Diana Oris Snc e Chi è di scena Srl .

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.