Home » Senza categoria

Montemiletto: Concerto “Notte di San Gaetano”

Inserito da on 5 agosto 2014 – 00:22No Comment

“Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nella piante, nella terra, c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”. E’ nella celebre frase de “La Luna e i Falò” di Pavese, nella quale sono racchiusi sentimenti di nostalgia e la speranza di un nuovo inizio nel paese natio, per ritrovare le proprie radici, che si può individuare la mission dell’Associazione mIr (Musicisti Irpini Riuniti), protagonista del Concerto – Evento “Notte di San Gaetano”. L’appuntamento musicale, organizzato dal Comitato Festa San Gaetano, in collaborazione con il Comune di Montemiletto guidato dal Sindaco Agostino Frongillo, in occasione dei festeggiamenti per il Santo Patrono, con la direzione artistica di Gabriella Coscia, si terrà domani sera, 6 agosto, alle ore 21.30, in Piazza IV Novembre.

I Musicisti Irpini Riuniti raccolgonotalenti della musica che non hanno mai dimenticato la loro terra d’origine e che lavorano per rafforzare un’identità”. La serata prevede difatti l’esibizione di solisti quali Gisele Lanzillo (soprano), Antonella Carpenito (mezzo soprano) e Gerardo Bellarosa (Oboe), tutti originari di Montemiletto e affermati già da tempo in ambito musicale nazionale e internazionale, che in questa occasione torneranno in Irpinia per omaggiare il loro paese. Tre artisti montemilettesi di grande spessore, tre professionisti, tre eccellenze musicali del territorio, insieme per uno spettacolo raffinato e intenso, con un unico comune denominatore: il talento.

Antonella Carpenito – Mezzosoprano – Diplomata presso il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino con il massimo dei voti e la lode e Diplomata in tecnica e interpretazione vocale presso il Conservatorio Superiore di Musica delle Isole Baleari a Palma de Mallorca; vincitrice di molti primi premi in concorsi lirici internazionali e nazionali, da Gennaio è il mezzosoprano della Fondazione Pavarotti. Di recente ha debuttato a Parigi in uno spettacolo che la vedrà impegnata nelle più importanti città europee e a New York fino al 2015, si è esibita a Trieste, Vienna , Lubjana,Isola, in Cina, a Ravenna, Teatri Stabili di Potenza, Teatro Romano di Benevento, Teatro Carlo Gesualdo di Avellino.. Tra i prossimi impegni,a breve, un galà nella Città Proibita a Pechino per festeggiare il centenario della Maserati

Gerardo Bellarosa – Oboe –   Ha compiuto gli studi musicali presso il conservatorio “D. Cimarosa  di Avellino, sotto la guida di Giuseppe Romito, attuale primo oboe del Teatro San Carlo di Napoli. Si è perfezionato con i Maestri Pietro Borgonovo, Jaque Tys (primo oboe nell’orchestra dell’Opera i Parigi) e con Maurice Bougue frequentando il corso di alto perfezionamento a Saluzzo (CN) . Da solista ha suonato in Ungheria e Svizzera con l’orchestra da Camera di Benevento: Dal 1994 collabora con le più importanti orchestre italiane: Pomeriggi Musicali di Milano,Teatro San Carlo di Napoli, Teatro La Fenicie di Venezia, Orchestra Sinfonica della Rai; Orchestra Sinfonica di Sanremo. Ha ricoperto inoltre il posto di secondo oboe presso l’Orchestra Sinfonica di Milano ( G. Verdi) collaborando con Maestri di fama internazionali quali A. Francis, R.Chally, R.Muti, G.Petre e G.Noseda . Attualmente suona nell’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo. Gisele Lanzillo – Soprano – giovane e promettente artista, ha studiato pianoforte dall’età di dieci anni, attualmente frequenta il corso di  primo livello in canto, come soprano, presso il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino. Recentemente ho partecipato alla masterclass del soprano Carmen Giannattasio organizzata dallo stesso conservatorio e preso parte da corista e solista a concerti con un repertorio di brani sacri e d’opera. Agli organizzatori il compito di illustrare l’evento: “Queste sinergie artistiche rappresentano un volano di turismo e di sviluppo non soltanto per il nostro paese, ma per l’Irpinia tutta. Per Montemiletto questi artisti rappresentano una risorsa immensa, sono il simbolo dell’eccellenza di un territorio che ha tanti motivi di vanto”. A guidare l’orchestra Mir – Musicisti Irpini Riuniti – per il Concerto “Notte di San Gaetano” sarà il maestro Claudio Ciampa, prestigiosa bacchetta e direttore musicale dell’Associazione mIr. Verdi, Bizet, Morricone, Rota, Sciostakovic, i principali autori.

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.