Home » Senza categoria

Vatolla: serata di moda e cultura a Palazzo de Vargas

Inserito da on 26 maggio 2014 – 00:09No Comment

Straordinario successo per la seconda serata del Cilento Fashion in Tour, che si è svolta sabato 24 maggio nell’affascinante cornice di Palazzo de Vargas a Vatolla. Un appuntamento inserito nell’ambito del Forum delle Culture nel quale ha preso vita il progetto itinerante, ideato dalla DFELLE FASHION di Lucio Di Filippo, nato per promuovere e presentare le principali realtà creative dell’Haute Couture, anche attraverso le eccellenze enogastronomiche del Cilento, tra storia, cultura e moda. Un evento unico, presentato da Rajae Bezzaz, che ha visto tra gli ospiti l’assessore alla Cultura della Regione Campania, Caterina Miraglia; il presidente della Fondazione “G. Vico”, Vincenzo Pepe, l’onorevole Mpa, Angelo Attaguile ed il poeta cilentano, Giuseppe Liuccio. Un esempio alto di come la cultura può essere veicolo per richiamare turismo nel Cilento interno, pressoché sconosciuto ai più. «Quando si accendono i riflettori su un luogo sacro dove per 25 anni ha vissuto Giambattista Vico, che è tra le massime espressioni della nostra cultura, riconosciuto universalmente grazie all’immagine dei luoghi che lui ha visitato suscitiamo curiosità – ha spiegato l’assessore regionale Miraglia – e questo è il primo elemento per sviluppare il sistema turismo. e la Fondazione Vico – ha concluso – cerca di mettere all’attenzione di tutti, quelli che sono i luoghi e la fisicità di Vico, oltre che il suo pensiero e questa sintesi farà sviluppare sicuramente turismo». Ad aprire la Kermesse è stata Nayra Laise Haute Couture di Roma; quindi si sono alternati sulla passerella, preparata dalla wedding Sofia Massascusa, Arminio Tavola, designer cilentano di abiti d’epoca di Castellabate e Sara Di Dio, giovane couturier di Eboli. A chiudere la serata CollezioniSantangelo Haute Couture di Roma. L’evento ha avuto i patrocini della Regione Campania, Provincia di Salerno, Comune di Perdifumo, Ente Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, Gal Cilento Regeneratio, Fondazione “G. Vico”, Bcc Comuni Cilentani, Pro loco di Perdifumo, S. Maria di Castellabate e Silarus-Paestum Porta del Cilento. Non poteva mancare lo show cooking della chef, Giovanna Voria che ha preparato ricette a base del prodotto tipico della zona: la cipolla di Vatolla. La serata è stata anche occasione per una raccolta fondi per Emanuele Scifo, giovane battipagliese che ha bisogno di sottoporsi ad un trapianto multiviscerale in America, ad un costo molto elevato. Nel corso della serata è intervenuta anche Daniela Di Bartolomeo, direttrice del museo di Capaccio-Paestum nei percorsi del Grand Tour, impegnata insieme al presidente della Fondazione Vico, Vincenzo Pepe, a scongiurare la chiusura del luogo culturale che ha ricevuto un ordine di sfratto da parte dei frati cappuccini, che dicono di voler mettere a frutto quei locali. «Il museo – ha affermato la direttrice Di Bartolomeo – rappresenta uno spaccato della storia di Paestum che rischia di essere strappato al territorio e nonostante gli inviti di essere ospitati a Ravello come a New York noi non ci arrendiamo portando avanti decisi il nostro motto “Si alla cultura, no alla chiusura!”».     

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.