Home » • Salerno

Salerno: Confcommercio, ennesimo aumento accise

Inserito da on 19 febbraio 2014 – 06:56No Comment

Il Presidente della FIGISC – Confcommercio, ( Federazione Italiana Gestori Impianti Stadali Carburanti ) della Provincia di Salerno, Edoardo Crispo: ”Tra qualche giorno scatterà l’ennesimo aumento sulle accise. Si parla tanto di IMU, di Tares, ma anche le accise sono un pesantissimo fardello per i cittadini, come per i gestori delle stazioni di servizio. Non possiamo essere il bancomat dello Stato, non se ne può più! Il primo Marzo prossimo aumentano le accise su benzina e gasolio. Noi gestori e i cittadini non ne possiamo più, dal 2011 a oggi, le tasse sui carburanti sono aumentate del 31,8% per la benzina e del 49% sul gasolio. Il nuovo rialzo inciderà in maniera limitata sul costo del carburante – l’accisa sulla benzina passa da 728,4 a 730,8 euro per mille litri e quella sul gasolio da 617,4 a 619,8 euro per mille litri – ma si sommano a una lunga serie di incrementi sul recente passato. Tra variazione dell’IVA e delle accise è il decimo aumento dall’aprile 2011, con una crescita complessiva della pressione fiscale di 21,5 centesimi al litro per la benzina e di 24,9 centesimi per il gasolio. Tra dieci giorni il nuovo balzello. Il governo deve rispettare i gestori, non possiamo essere il Bancomat dello Stato – Quello che lancio io ma tutta la FIGISC CONFCOMMERCIO è un grido di allarme. Non è possibile che ogni qualvolta ha bisogno, il governo decida di mettere a posto i conti con le accise. Attraverso i carburanti, un prodotto indispensabile per il trasporto privato, si mettono le mani nelle tasche di tutti i cittadini. E’ ora di cambiare rotta.”

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.