Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Capaccio: aboliti passi carrabili

Inserito da on 31 gennaio 2014 – 03:50No Comment

Nel Consiglio comunale di giovedì 30 gennaio sono stati approvati tre ordini del giorno riguardanti i tributi comunali finalizzati a venire incontro alle esigenze dei cittadini in questo particolare momento di crisi economica.Il Consiglio comunale ha deciso di dare la possibilità di differire il pagamento dei tributi comunali, a seguito di regolare richiesta all’ufficio Tributi, ai cittadini che hanno subito danni a causa dell’esondazione del Sele. Costoro potranno rinviare il pagamento dei tributi fino al 30 settembre 2014. I tributi per i quali è previsto il differimento sono:

-       saldo Tares 2013 per la parte comunale;

-       saldo Imu 2013 di competenza comunale;

-       tributi comunali di competenza 2014.

Possono fare richiesta i contribuenti interessati dagli eventi calamitosi del 20, 21 e 22 gennaio2014 e residenti nelle località Brecciale, Trentalone, Voltata del Forno, Vasca di Colmata, Varolato, Stregara, Ponte Barizzo, Foce Sele, Olmopanno, Gromola e Precuiali.

  • E’ stata, inoltre, approvata una delibera che stabilisce di non applicare, a decorrere dall’anno 2014, la tassa sui passi carrabili. Inoltre, nella stessa delibera, si precisa, per quanto riguarda il regolamento sulla Tosap, che si presumono, per loro natura, occupazioni permanenti soggette al pagamento del canone solo le “tende fisse e retrattili aggettanti direttamente sul suolo pubblico purchè ad esso ancorate o appoggiate”.
  • Sempre in ambito di tributi è stata, infine, approvata una delibera che modifica gli articoli 1, 2 e 4 del regolamento per la concessione di dilazione e/o rateazione di pagamento applicabili ai debiti di natura tributaria. In particolare, la rateizzazione da un massimo di 36 passa ad un massimo di 72 rate, in base alle fasce di debito. In ogni caso ciascuna rata non potrà essere d’importo minore di 50 euro.

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.