Home » • Salerno

Salerno: in mostra Bellezza d’Artista

Inserito da on 6 gennaio 2014 – 05:59No Comment

E’ pronto ad animarsi di fate, principesse, ma anche eleganti uccelli, il Centro Congressi Internazionale “Salerno Incontra” che dovrà contenere il 12 gennaio tutte le opere viventi create dai maestri artigiani nell’ambito dell’evento Bellezza d’Artista, voluto dalla Cna, dalla Camera di Commercio e dal Comune di Salerno. Dopo averle fatto viaggiare su internet attraverso un’apposita pagina facebook dedicata, le 17 opere “viventi”, realizzate  da più di 70 artigiani, che hanno preso ispirazioni dalla luci d’artista per creare sulle modelle dei total look, escono allo scoperto e potranno essere ammirate dal vivo in una vera e propria mostra  che sarà ospitata nel Gran Salone del Genovesi. L’installazione che illumina piazza Flavio Gioia è stata senza dubbio la musa principale per acconciatori ed estetiste. Invitati a realizzare un total look molti dei gruppi che hanno aderito all’inziativa  hanno  scelto di ispirarsi allla raffigurazione femminale della Rotonda. Lo hanno fatto per esempio Anna e Marcella Santoro che con il loro team hanno reinterpretato la primavera di Botticelli, in una versione più moderna dell’immagine del celebre pittore italiano. Ne ha immaginato due di Veneri il team   “Brutto Anatroccolo” che ha voluto dare visibilità al doppio volto di Salerno una città che guarda al suo passato prestigiso con la scuola medica salernitana ma che vede splendere  il suo futuro tra le Luci d’artista. Parte dalla Rotonda anche l’esaltazione della bellezza femminile, con un look semplice e fresco presentato dal team Fasano, un’immagine raffinata e delegante che  risulta essere “portabile ed efficace”. La primavera fiorisce anche nel look proposto dal team “ Il bello delle donne”  che all’immagine floreale ha aggiunto un candido angelo per non dimenticare l’atmosfera natalizia. Ma c’è un altro angelo tra le opere viventi pronto a spiccare il volo. È l’angelo rosso per la passione che alimenta il mondo dell’artigianato quello proposto dal team di Loretta Capaccio e Roberto D’Amelia. Altrettanto nutrita sarà il giorno dell’esposizione la presenza di creature nate come ispirazione dal Giardino Incantato. Proviene dall’allestimento realizzato nella villa comunale, il look proposto dal team “I Selce”, una fata del mare che incrocia l’atmosfera da fiaba con gli abissi marini che si uniscono nel giardino. Un’altra fata dal sapore pienamente romantico arriva dal team Vanity: eleganza, romanticismo e magia sono i tre elementi che si fondono nel  quadro proposto dalla famiglia Alfieri.  Tre dee che passeggiano per rappresentare una bellezza che non sfiorirsce  mai è quello che ha voluto propoorre il team “De Bellis”, che presenterà al pubblico un’iridiscente aurora, un giorno luminoso ed una sofisticata notte. Dal giardino incantato arriva anche la farfalla proposta dal team “Ruggiero”, con vere ali per riprodu il battito e pronta a spiccare  il volo, così come il folletto che arriva dal team “Lavori di Cuore”, pronto a far decollare i sogni di tutti noi.  E c’è chi nel giardino si è lasciato ispirare, anzi sedurre da altri animali. È il team di “Parrucchiere  Patrick” che ha scelto di dare vita ad un eccentrico pavone con tanto di ruota, rigoramente fatta di capelli al posto di piume. Un altro uccello ha catturato la simpatia del team de “I Casola” che hanno puntato sul minimal chic in bianco e nero  per reintepretare  il simpatico pinguino del Lungomare. Il team “Della Monica” ha, invece, dato vita all’albero di ciliegio di Piazza Sant’Agostino, un intreccio di sensualità e romanticismo che sboccia. Dalla primavera all’inverno, arriva con il team “Fortunato” la principessa Nivis, leggiadra e abbagliante come un cristallo  di ghiaccio trafitto dai raggi di luce, mentre dai riflessi argentei di Piazza Largo Campo si è lasciato trasportare anche l’estro del team “I Crispino” che hanno voluto regalare alla città la loro Statua della Libertà. Ha puntato invece sull’oroscopo e i segni del Mito di Ferrigno la squadra  “Senso Unico” che ha voluto dare vita ad un’amazzone anche per esaltare la figura di una donna femminle forte e combattiva pronta a cacciare via la violenza. E come la sua freccia è pronta a centrare l’obiettivo di innalzare alla dignità di vere opere d’arte, l’evento finale che si terrà domanica in via roma. Dalle 18,30 per due ora in mostra il lavro di più di 70 artigiani  per una serata all’insegna della fantasia, dell’estro e della creatività.

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.