Home » • Salerno

Salerno: Ance, Lombardi «Sì collaborazione con Caldoro»

Inserito da on 2 novembre 2013 – 05:55No Comment

«Siamo pronti a reinvestire sul territorio parte della liquidità che arriverà alle imprese grazie al mutuo stipulato dalla Regione Campania con il Ministero dell’Economia». Il presidente dell’Associazione Costruttori Edili di Salerno Antonio Lombardi esprime soddisfazione ed apprezzamento per l’iniziativa messa in campo dalla Regione Campania, che fornisce liquidità agli Enti Locali che potranno accelerare il pagamento dei crediti vantati dalle imprese.

«Dalla Regione – sottolinea Lombardi – arriva un segnale importante alle imprese ed all’intero sistema economico e produttivo campano. Ance Salerno è pronta a ragionare con il presidente Caldoro per valutare le potenzialità di reinvestimento sul territorio di parte della liquidità di cui le aziende beneficeranno. Nei prossimi giorni sottoporremo al Presidente Caldoro un elenco di progetti esecutivi che potranno essere finanziati con la recente delibera di accelerazione della spesa (24 settembre 2013)».

«Come Ance Salerno – continua ancora il presidente Lombardi – stiamo elaborando la mappa delle opere infrastrutturali ferme al palo che certamente potranno rientrare nell’ambito di un ridisegno complessivo del partenariato pubblico/privato in Campania ed in provincia di Salerno. L’intervento della Regione, che peserà per il 3,5% sulla composizione del Pil campano entro la fine del 2014, può rimettere in moto la filiera dell’edilizia e – nello stesso tempo – consentire di ottimizzare la destinazione della spesa del sistema degli Enti Locali in base a criteri di effettivo vantaggio competitivo per i territori».

«Va ricordato – conclude Lombardi – che la manovra attivata dal Presidente Caldoro, trasformando il debito della Regione da commerciale in finanziario, consente un netto risparmio in termini di costo bancario per le casse di Palazzo Santa Lucia: un esempio di buone pratiche amministrative che fa piacere venga dal Mezzogiorno sempre così ingiustamente individuato come palla al piede della spesa pubblica nazionale».

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.