Home » Senza categoria

Roma: Iannuzzi, in Commissione Ambiente Risoluzione beni confiscati clan per Terra Fuochi e Bonifiche in Campania

Inserito da on 30 ottobre 2013 – 07:14No Comment

È’ stata presentata in Commissione Ambiente della Camera dei Deputati una Risoluzione, che ha come primi firmatari Tino Iannuzzi (PD) e Pina Castiello (PDL)  per le questioni,  così’ gravi e rilevanti,  legate alla Terra dei Fuochi ed al piano delle Bonifiche in Campania. La  Risoluzione e’ stata, sottoscritta dal Presidente della Commissione Ermete Realacci, da Enrico Borghi e Cosimo Latronico rispettivamente Capigruppo PD e PDL, dai componenti della Commissione Massimiliano Manfredi (PD),  Oreste Pastorelli (PSI), Angelo Antonio  D’Agostino (Scelta Civica),  Serena Pellegrino e Filiberto Zaratti ( SEL), Chiara Braga, Alessandro Bratti e Raffaella Mariani (PD), Marcello Taglialatela (Fd I) . Con la Risoluzione ,si intende impegnare il Governo a rafforzare il controllo , la prevenzione ed il contrasto delle attività’ illegali di smaltimento dei rifiuti nella Terra dei Fuochi , anche attraverso lo stanziamento delle necessarie risorse, il potenziamento della presenza delle Forze dell’Ordine e l’impiego di Unita’ Militari; ad utilizzare i proventi derivanti dai beni confiscati alla criminalità organizzata ed ai clan malavitosi, a seguito dell’accertamento di traffici  illegali di rifiuti, proprio per la bonifica dei tanti siti inquinati in Campania; a garantire la rapida attuazione, in raccordo con la Regione Campania e le Istituzioni Locali, del Piano delle Bonifiche,  drammaticamente fermo da troppo tempo; ad inserire finalmente nel Codice Penale nuove tipologie di Delitti contro l’Ambiente, inasprendo le  sanzioni, ai fini di una più’ efficace e penetrante lotta alle attività’ criminali nel campi dei rifiuti; a semplificare e snellire la normativa in tema di bonifiche di siti contaminati; ad attuare il Piano  delle compensazioni ambientali del 2008. “La drammatica attualità’ di tali questioni – ha dichiarato Tino Iannuzzi, Vice Presidente della Commissione Ambiente – esige una azione coordinata e tempestiva dello Stato e della Regione Campania per risolvere una questione di assoluta rilevanza nazionale”. La prossima settimana inizierà’, alla presenza del Ministero dell’Ambiente, la discussione della Risoluzione, per giungere alla sua più’ rapida approvazione.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.