Home » • Salerno

Salerno: esercitazione internazionale TWIST

Inserito da on 16 ottobre 2013 – 06:32No Comment

L’Amministrazione Comunale di Salerno rende noto che nei giorni dal 24 al 27 Ottobre, ospiterà nel proprio territorio l’esercitazione internazionale TWIST. Il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale in collaborazione con l’INGV, l’ISPRA, l’OGS, la rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, il Comune di Salerno, la Sovraintendenza de beni Archeologici e la Sovrintendenza dei beni storici artistici della città di Salerno, ed altri enti locali e nazionali, insieme alle delegazioni operative europee provenienti da Francia, Croazia, Grecia, Malta, Portogallo e Spagna, saranno gli attori dell’evento. L’esercitazione sarà presentata alla stampa mercoledì 23 Ottobre alle ore 10.30 presso la sede della Prefettura di Salerno, alla presenza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Franco Gabrielli, del Sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, del Presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, e dell’Assessore alla Protezione civile, Edoardo Cosenza, del Presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone, e del Prefetto di Salerno, Gerarda Maria Pantalone. Il Comune di Salerno ha offerto, supporto logistico all’evento mettendo a disposizione  vari siti (tra cui l’area antistante lo stadio Arechi, per l’allestimento dei luoghi del coordinamento quali: Di.Coma.C.; Campo Base VVF e centri operativi territoriali e locali); l’allestimento della working area sulla terraferma per le attività dei team nazionali ed internazionali.I volontari del nucleo comunale svolgeranno la loro attività di tipo esercitativo attraverso l’evacuazione del Complesso Scolastico “Matteo Mari”; inoltre il Comune di Salerno in collaborazione con altri enti ha curato l’allestimento di una mostra presso il “Museo Diocesano” sul tema dei rischi connessi ai fondali marini e l’evidenza degli effetti indotti sul territorio salernitano dai maremoti succedutisi nel tempoL’Ente comunale ha , altresì, messo in campo varie attività volte alla conoscenza del rischio maremoto mettendo in piazza lacampagna “Maremoto –  io non rischio”. In tale occasione sarà possibile sviluppare come obiettivo comune la sensibilizzazione alla Cultura di Protezione Civile con la finalità di aumentare la consapevolezza dei cittadini e delle istituzioni nei confronti delle problematiche connesse al rischio maremoto, consentendo loro di farvi fronte con adeguati, efficienti e tempestivi sistemi di gestione delle emergenze.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.