Home » Senza categoria

Campania all’AIRET di Rimini

Inserito da on 29 settembre 2013 – 00:50No Comment

Il rinascimento dell’industria aeronautica italiana e il design aeroportuale saranno gli elementi che a Rimini Fiera dal 3 al 5 ottobre, con “AIRET”, mireranno a riunire la filiera in un’unica offerta.  Dal quartiere fieristico romagnolo il salone AIRET, proporrà una  forte spinta all’internazionalizzazione e ai servizi su misura per gli espositori di questo settore. Quattro saloni in uno, con AIRET – The Italian Air Industry Renaissance - per riunire le filiere dell’aeronautica italiana, da sempre protagoniste nel mondo, in un’unica offerta espositiva integrata e dare così risposta alle aziende più innovative del made in Italy di settore, che chiedono di poter approcciare i Paesi più in crescita nel comparto aeronautico ed aeroportuale. Il taglio del nastro è previsto alle ore 11 nella Hall B7 – D7 (Ingresso Est) di Rimini Fiera. Interverranno: il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni, il presidente di Airet Exhibitions Emanuele Rimini, il presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali e il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi. La Campania, noto ed importantissimo distretto per l’industria aerospaziale sarà protagonista alla manifestazione con l’azienda OMI(Officine Meccaniche Irpine) e la Regione Campania  con una collettiva di aziende tra cui il Distretto Aerospaziale Campano con la presenza dell’ing. Michelangelo Giugliano. “Questo nuovo format – spiega Emanuele Rimini, presidente di AIRET Exhibitions, società organizzatrice dell’evento – supera la concezione tradizionale di fiera per esaltare business meeting internazionali e laboratori di progettazione e di design”.”Abbiamo voluto affrontare questo comparto – ricorda il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni – grazie all’incontro di partner professionali e competenti, a garanzia di un progetto a supporto ad un settore che in Italia vanta eccellenze mondiali, ma che, a causa delle dimensioni, non ha avuto sufficiente rappresentazione sulla scena internazionale”. Gli organizzatori hanno invitato delegazioni di operatori esteri particolarmente qualificate, provenienti dai Paesi in cui si stanno pianificando costruzioni di nuovi aeroporti o ampliamenti di esistenti. Delegazioni di buyers arriveranno dalla Russia europea, la Russia siberiana, Kazakistan, Azerbaijan, Ucraina, Dubai e Tanzania. Attesi rappresentanti di industrie aeronautiche produttrici di aeromobili. La kermesse,  sarà composta da quattro sezioni: AIREM, incentrata sull’industria meccanica, meccanotronica ed elettronica ad elevata tecnologia, le macchine per la lavorazione dei materiali di base ed avanzati per le costruzioni aeronautiche. AIRED, che darà spazio a design, arredi, materiali e soluzioni per la realizzazione degli spazi aeroportuali dedicati al passeggero e al suo confort. AIRES, che ospiterà sistemi d’avanguardia, in ambito aeroportuale, per la tutela ambientale e il risparmio energetico, ATC, strumentazioni anti intrusione e di protezione dei piazzali e delle piste. Last but not least, ALA, Airet Light Aviation, dedicata all’aviazione leggera e sportiva. Ampio spazio anche alla convegnistica, con due appuntamenti di taglio istituzionale, focus Paesi, seminari aziendali e workshop professionali. Di forte impatto sarà la scenografia e gli allestimenti studiati dallo studio Silvano Buzzi & Associati, che al centro dell’area espositiva collocano Aired Air Terminal, riproduzione dal vero di un ipotetico aeroporto, fulcro dell’avanguardia tecnologica e del design italiano che si propone all’estero. “Una vera e propria base di partenza per la costruzione di progetti e offerte integrate di servizi e prodotti aeroportuali nel mondo”, auspica l’architetto Pietro Bianchi. Il progetto AIRET presta grande attenzione alla comunicazione. Fulcro del sistema è il sito internet www.airet.it<http://www.airet.it> tradotto in diverse lingue, piattaforma di incontro tra espositori, visitatori, buyers ed aziende. Il progetto è di WEEVO srl. AIRET si avvale di un Comitato d’Onore (al quale hanno aderito anche il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e il presidente della Camera di Commercio di Rimini, Manlio Maggioli) e di un Comitato scientifico (del quale, fra gli altri, fanno parte l’architetto Silvano Buzzi, Carmine Cifaldi di ENAC, Achille Granozio dell’omonimo studio, Maurizio Scholtze di STASA, Massimo Sanvito di Thales Italia e Antonio Tamburro di Air Support). Airet Exhibitions 2013- resterà aperta dal 3 al 5 Ottobre 2013, l’ingresso gratuito, riservato agli operatori professionali, osserverà gli orari: 9:30-18:30.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.