Home » > Notizie Flash

Salerno: conferenza stampa “Puliamo il mondo

Inserito da on 26 settembre 2013 – 06:42No Comment

La feneal Uil  e la UIL Pensionati, con il patrocinio morale della Camera di Commercio,  aderiscono alla manifestazione promossa da Legambiente Campania  “Puliamo il Mondo2013”  il giorno 28 settembre con l’appuntamento fissato alle ore 10,00 P.zza Cavour per poi procedere nel centro storico di Salerno. La conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa si terrà Venerdì 27 Settembre alle ore 10,00 pressola Sala Genovesidella Camera di Commercio di Salerno. La campagna ambientalista, per il sindacato, è un’occasione per portare all’attenzione dell’opinione pubblica l’esigenza di recuperare il patrimonio architettonico del Centro storico di Salerno. Tra i tanti fabbricati  ed opere di interesse storico e culturale, da salvaguardare e recuperare dall’incuria e dal degrado segnaliamo due tra le più interessanti:la Chiesa S. FilippoNeri,  che sorge nel Rione Sant’Eremita, situata nei pressi del monastero dei padri cappuccini, in prossimità del muro orientale della città antica; ela  Chiesa S. MariaDe Alimundo, situata tra Via Torquato Tasso e Largo Montone, che è stata una delle principali chiese della città fino al 1812. Lo stato di abbandono in cui versano le due chiese che nel tempo hanno perso la loro funzione è aggravato dal  libero accesso delle aperture laterali e sono  diventate, purtroppo, una discarica   e sono state spogliate dagli oggetti sacri. La riqualificazione e la messa in sicurezza del Patrimonio storico architettonico, oltre a preservarle, consente di  dare risposte occupazionali. Per uscire dalla crisi e rilanciare l’Edilizia Vi è la necessità di predisporre un programma dI investimento, per la manutenzione e messa in sicurezza del territorio, del patrimonio scolastico, ospedali, edifici pubblici e la riqualificazione del centro storico. Oggi si può cogliere un occasione, quasi unica, quella di poter attingere i Fondi dai 40 mln di euro che consentono ai privati di riattare i propri fabbricati. Va supportata la proposta di monitorare tutti i fabbricati per poter meglio intervenire  incisività e  tempismo sul tutto il nostro immenso patrimonio ci vogliono però strumenti efficaci: come il fascicolo del fabbricato.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.