Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: educazione alla legalità

Inserito da on 22 settembre 2013 – 03:21No Comment

Sabato 21 settembre, alle ore 18, presso il Museum Operation Avalanche – MOA – si terrà il convegno: “Intrigo internazionale, le verità indicibili – dalla strage di Ustica all’assassinio di Aldo Moro”. L’ evento realizzato dal Comune di Eboli, con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Salerno, vedrà i saluti del Sindaco di Eboli,avv. Martino Melchionda, del Presidente del Consiglio Comunale, Luca Sgroia, dell’Assessore  alla Cultura e alle Politiche per la Scuola e la Formazione Liberato Martucciello e del dott. Lamonaca Sante Massimo. Seguiranno tre autorevoli interventi che avranno come interlocutori: l’avv. Paolo Glielmi, Coordinatore dell’Osservatorio, l’avv. Vincenzo Cestaro, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Salerno e la dott.ssa Rita Romano, direttore dell’ I.C.ATT di Eboli. Modera l’incontro Stefania Cavaliere. Ospite d’onore dell’evento sarà il magistrato Rosario Priore, Presidente Onorario della Suprema Corte di Cassazione di Roma, nonché autore del libro Intrigo internazionale”, a cui verranno affidate le conclusioni. L’incontro, esteso alla cittadinanza, rilascerà ai presenti un attestato di partecipazione e crediti formativi agli avvocati. Dopo il successo delle passate edizioni riprende, dunque, il progetto : “Educazione alla legalità, sicurezza e giustizia sociale anno scolastico 2013/14”, promosso e curato dall’Osservatorio permanente per la cultura alla Legalità e alla Sicurezza, con il coordinamento del Giudice Onorario Esperto presso il Tribunale di Sorveglianza di Salerno, il Dr. Sante Massimo Lamonaca. Un’iniziativa encomiata dal Ministero della Pubblica Amministrazione e l’Innovazione – vincitrice, peraltro, nel 2009, del premio “Lavoriamo Insieme” per la sezione “Lotta alla corruzione”- che coinvolgerà, con l’inizio del nuovo anno scolastico, ben 60 comuni del Salernitano e oltre 150 Istituti. Cresce l’entusiasmo per questo percorso di “crescita civile” e “formazione attiva”, rivolto agli studenti delle Scuole medie inferiori e superiori e, per la prima volta, quest’anno, anche delle primarie. Tanti gli argomenti previsti dal prossimo ciclo di incontri: temi che spazieranno dall’educazione alimentare all’educazione civica e cultura costituzionale; dal disagio e prevenzione alle disfunzioni sociali al fenomeno dello stalking e del femminicidio; dalla pedofilia e pedopornografia all’ educazione alla conoscenza di sé, ma anche alla cosiddetta criminalità Informatica e molte altre tematiche di indiscussa rilevanza ed attualità, affidati all’ascolto di testimonianze dirette oppure a dibattiti guidati e relazionati, di volta in volta, da personalità esperte . A riguardo interviene il Presidente del Consiglio Comunale Luca Sgroia: “Ringrazio il dottor Lamonaca e l’osservatorio permanente per la cultura alla Legalità e alla Sicurezza. Partecipare a tale convegno è motivo di particolare orgoglio; il magistrato Rosario Priore ha lavorato – e lavora tuttora – per determinare la verità su alcune delle pagine più oscure della nostra Repubblica. Sarà, quindi, occasione estremamente stimolante per riflettere sui limiti dell’esperienza democratica italiana in quegli anni, quando il mondo era diviso in blocchi, le cui cause rimangono, tutt’ora oscure”. “Si tratta – interviene il Sindaco di Eboli Martino Melchionda – di un appuntamento di grande interesse, e non solo per gli avvocati e gli addetti ai lavori. Il magistrato Priore si è occupato di importanti inchieste; penso, ad esempio, al terrorismo di destra e di sinistra, all’attentato al Papa e alla strage di Ustica, facendo  luce sugli  avvenimenti e  sulle manovre della complicata rete internazionale. Ringrazio, dunque, tutti gli organizzatori per avere offerto alla nostra Città una importante occasione di approfondimento di tematiche rilevanti  e di riflessione storica e giuridica”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.