Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Battipaglia: Civicamente, trasferimento beni demaniali ai comuni, opportunità da non perdere

Inserito da on 21 settembre 2013 – 04:20No Comment

Attraverso il “Decreto del Fare” lo Stato ha dato definitivamente il via al processo di attuazione del c.d. Federalismo Demaniale che consentirà al nostro Comune, tramite richiesta di attribuzione da presentare all’agenzia per il Demanio, di reclamare la proprietà dei beni immobili dello Stato presenti sul territorio comunale. In caso di esito positivo i beni trasferiti, con tutte le pertinenze, accessori, oneri e pesi, entrerebbero a far parte del patrimonio disponibile dell’Ente. Attualmente, secondo la lista dei beni suscettibili al trasferimento, sul territorio comunale sono presenti beni immobili dal valore complessivo di 1.260.072 euro, tra i quali bar, locali abitativi e vecchi canali di irrigazione. Ciò garantirebbe innanzitutto un ritorno in termini di gestione: basti pensare alla mai terminata caserma di via Gonzaga né completabile né abbattibile in quanto di proprietà statale. Inoltre, permetterebbe un rientro economico non indifferente volto a sanare il bilancio malandato dell’Ente. Infatti gli introiti, in caso di alienazione o cessione di quote di fondi immobiliari, dovranno essere destinati per il 75% alla riduzione del debito dell’Ente e per il 25% del passivo statale. «Civica Mente ritiene che sia necessario cogliere questa opportunità, in particolar modo alla luce delle disastrate casse dell’Ente nonché in vista del prossimo processo di elaborazione ed attuazione del Piano Urbanistico Comunale, che potrebbe tener conto di tali acquisizioni» – afferma Valerio Giampaola, componente dell’associazione battipagliese – «È fondamentale che l’amministrazione provveda celermente alla stesura della richiesta di attribuzione tenendo conto della scadenza dei termini fissata per il 30 Novembre».

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.