Home » • Cilento e Vallo di Diano

Acerno: Sansone, “Non fate morire Acerno”

Inserito da on 17 settembre 2013 – 02:53No Comment

Scuola e Sanità. Questi sono i due punti focali che l’amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Vito Sansone, mette in evidenza alla luce della scellerata ed inopportuna decisione di accorpare la scuola di Acerno con quella di Giffoni Sei Casali. Provvedimento questo che andrebbe a penalizzare le famiglie Acernesi che con grande difficoltà devono raggiungere la Segreteria scolastica di Giffoni Sei Casali distante circa 30 chilometri con i dovuti disagi di collegamenti e di costi in termini economici. “Ho avuto un incontro con la Preside -commenta amareggiato il Sindaco Sansone- avevo chiesto almeno una presenza a settimana della segreteria qui da noi, ma inutilmente. Capisco i risparmi finanziari che si devono mettere in atto, ma così penalizziamo ancora di più le famiglie. Ad ogni modo andremo fino in fondo coinvolgendo i nostri rappresentanti istituzionali regionali e provinciali affinché si possa rideterminare l’autonomia dell’Istituto comprensivo di Acerno. Con il mondo della scuola anche nel settore della sanità e della sicurezza dei cittadini ad Acerno stanno con il fiato sospeso a seguito di una eventuale soppressione del Saut che andrebbe ad indebolire ulteriormente i servizi sanitari. Questo campanello d’allarme ha messo in moto una serie di atti. Il primo cittadino Vito Sansone in una nota inviata al Commissario dell’Asl Sa2 Antonio Squillante ha chiesto immediatamente un incontro per chiarire in ogni aspetto questa ulteriore e scellerata intenzione di procedere alla chiusura di un servizio di questa portata in una comunità che già paga un duro prezzo in termini di servizi negati.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.