Home » > IN EVIDENZA

Concorso “Vota il tuo libro preferito” “Crollo di un’identità” di Teresa Fasano in corsa per Sanremo

Inserito da on 8 settembre 2013 – 00:00No Comment

Crollo di un’identità di Teresa Fasano” in corsa per Sanremo Writers. Attraverso una lucida e commovente testimonianza l’autrice, sopravvissuta miracolosamente da bambina al crollo della sua abitazione natale e alla morte della sua famiglia, ormai adulta racconta l’inferno che vide sotto e fuori quelle macerie, liberandosi da quel soffocante senso di riconoscenza che doveva provare e mostrare verso la vita e verso chi ebbe accanto. Quella notte in cui l’impensabile prese forma contò i suoi morti e con lo sbriciolarsi di quei mille mattoni di cemento vide morire insieme a tutti i suoi affetti più cari quella potentissima illusione dell’infanzia di sentirsi per sempre protetta e al sicuro tra le braccia consolatorie dei propri genitori. Grazie al voto http://www.booksprintedizioni.it/concorso entrare nella pagina e seguire indicazioni votare questo libro: il libro clikkato potrebbe arrivare
direttamente al concorso “Casa Sanremo Writers 2014″,
un’importante manifestazione che si tiene all’interno della
prestigiosa kermesse del Festival della Canzone Italiana di Sanremo,
e che offre l’opportunità di presentare i testi dei migliori scrittori italiani
a giornalisti, critici letterari e personaggi dello spettacolo. Infatti, il libro e l’autore potrebbero raggiungere questo importante obiettivo e dare così ulteriore visibilità alla produzione letteraria che parla di vita vissuta. Infatti, il testo, non possiede note romanzate e costituisce un monito per quanti spesso rinnegano la vita, lasciandola fluire tra le dita senza fermarla. Il libro, già presentato in diverse manifestazioni pubbliche, sta riscuotendo il plauso della critica sia per lo stiel, che per il contenuto, che vuol trasmettere forza a tutti coloro che nella vita hanno subito traumi o esperienze negative, capaci di alterarne il corso. L’autrice ce la mette tutta a sopravvivere al dolore, che macera i giorni e che rivela come certe cicatrici, non vengano giammi suturate dalla memoria del tempo!

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.