Home » • Salerno

Salerno: istituita White List operatori economici

Inserito da on 6 settembre 2013 – 06:22No Comment

E’ operativa da oggi presso la Prefettura di Salerno la White List, prevista dalla legge “anticorruzione” n. 190/2012 – già sperimentata in altri contesti connotati da forti concentrazioni di investimenti pubblici, quali  l’Abruzzo per la ricostruzione post sisma, l’EXPO 2015 di Milano e le aree dell’Emilia – Romagna interessate dal terremoto del 2012, degli operatori economici non soggetti a rischio di infiltrazione mafiosa. All’elenco possono iscriversi su base volontaria le imprese, siano esse individuali o societarie, aventi sede in provincia, operanti in uno o più dei seguenti settori, ritenuti dal legislatore tra i più sensibili e maggiormente esposti a rischio di infiltrazione mafiosa:

a)       trasporto di materiali a discarica, per conto di terzi;

b)       trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento rifiuti per conto di terzi;

c)       estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti;

d)      confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e bitume;

e)       noli a freddo di macchinari;

f)        fornitura di ferro lavorato;

g)       noli a caldo;

h)       autotrasporti per conto di terzi;

i)         guardiania dei cantieri.

L’iscrizione nella White List, che ha durata annuale, conferisce alle imprese una qualificazione “etica” ed  è equipollente al rilascio dell’informazione antimafia liberatoria. Sul sito della Prefettura www.prefettura.it/salerno , nella Sezione “Amministrazione Trasparente” e nelle sottosezioni “Provvedimenti” e “Attività e procedimenti” sono pubblicate le istruzioni,  modalità di dettaglio nonché la modulistica da utilizzare ai fini dell’iscrizione nella White List. L’istituzione dell’ elenco delle imprese “virtuose”,   nei cui confronti è stata accertata l’assenza di condizionamenti da tentativi di infiltrazione mafiosa, si connota quale utile ed efficace strumento nell’attività di prevenzione e di snellimento  delle procedure, volta a favorire l’economia “legale” soprattutto nell’attuale congiuntura economica.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.