Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Scala: Meridies, a ognuno la sua voce

Inserito da on 23 agosto 2013 – 04:11No Comment

Dal 5 all’8 settembre a Scala, costa d’Amalfi, un seminario di canto lirico e jazz condotto da Marianna Brilla e Lisa Paglin con la partecipazione straordinaria di Maria Pia De Vito. Dal conservatorio di Santa Cecilia di Roma alla Costa d’Amalfi, ospiti della Fondazione Meridies, Marianna Brilla e Lisa Paglin, ripropongono nella cornice dell’Auditorium di Scalail loro seminario sul canto basato sulmetodo Vocal Balance Brilla-Paglin. In quest’occasione alla coppia di origine americana si aggiungerà la partecipazione straordinaria di Maria Pia De Vito (titolare della cattedra di canto jazz al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma), musicista e cantante di profilo internazionale. L’iniziativa sarà dedicata a chiunque voglia approfondire la consapevolezza dello strumento vocale attraverso un approccio pratico, organico e naturale, verso la libertà fisica e vocale. Il corso sarà anche un’opportunità per i numerosi professionisti e studiosi che in Costiera lavorano o si dedicano con passione alla voce e al canto. Continua così il modello che la Fondazioneha scelto per la progettazione di eventi:collaborazioni con professionisti provenienti da discipline e luoghi diversi (in questo caso i promotorisono Lorenzo Apicella, pianista e compositore, e Francesca Fusco, cantante, che vivonoe lavoranotra Roma e Scala) e iscrizione di queste pratiche in un quadro di ricerca definito, com’è il caso della sezione La forma della voce che ospita il progetto. «D’altra parte», sostieneMico Capasso, direttore della Fondazione, «un filo lega la ricerca della coppia Brilla-Paglin al seminario permanente di Metapsicologia e al progetto su Scala inaugurato da Marianna Venticinque e Gian Maria Di Pasquale: l’idea che la natura, rappresentata in questo caso dal corpo della voce, possa essere ‘continuata’ e non solo addomesticata, se non oppressa, da una cultura e da un’educazione orientata su tecniche massificanti».«If singing is not easy it is not correct, motto e titolo del seminario,significa ritrovare la propria voce, attraverso un’educazione che, non disconoscendo il valore dell’individualità, ha come esito la conquista di una naturalezza artistica altrimenti difficilmente recuperabile».

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.