Home » • Salerno

Salerno: ultima fatica di Piero Lucia“Antonio Sileo” Il senso di una scelta- Le ragioni di una vita

Inserito da on 21 agosto 2013 – 06:02No Comment

Nell’esperienza di vita di Antonio Sileo s’intrecciano e si mischiano, in rapida e progressiva successione, speranze e traversie, vittorie con sconfitte, in un continuo, incessante divenire. Il centro è il piccolo comune medioevale di Forenza, in provincia di Potenza, luogo del primo impatto col Partito e il Sindacato. Quindi, l’esperienza dell’emigrazione in una nuova realtà, Torino, per consuetudini, usi, costumi per più aspetti inedita, oscura, sconosciuta. Il rapporto cogli operai meridionali, l’avvio delle grandi lotte degli anni ’60, la conquista di un nuovo, più avanzato equilibrio di potere tra le classi. Infine il ritorno nel luogo d’origine, la mutata realtà in cui s’imbatte, le nuove battaglie, lo stretto legame, mai venuto meno, col mondo dei semplici e dei lavoratori. Il tutto inframmezzato, con nitidi richiami, a importanti passaggi della storia del mezzogiorno e del paese intero ed all’azione di personaggi di rilievo, che hanno segnato in profondità il tortuoso percorso della nazione alla ricerca di una nuova e più matura identità.

Un affresco di grande umanità, un’esperienza, da trasferire ad altri, con i valori, gli insegnamenti e le lezioni apprese. Un percorso individuale, ed insieme una storia collettiva, simile a quella di tanti altri militanti meridionali di partito e sindacali che, con l’impegno profuso, hanno tracciato un sentiero nell’oggi e nel futuro da seguire.

Piero Lucia, già dirigente della Scuola Meridionale del Partito Comunista Italiano di Contursi Terme e poi della Cgil di Salerno e della Campania, ha unito negli anni all’impegno politico-sindacale quello della ricerca storico-letteraria. Autore di saggi, articoli e relazioni sui movimenti culturali e la storia del movimento operaio e sindacale italiano dell’800 e del ‘900, ha pubblicato, tra gli altri, Intellettuali Italiani del secondo dopoguerra, impegno, crisi, speranza,( Guida 2003), Salerno, Firenze, frammenti sparsi di storia e di cultura democratica, (Arti Grafiche Boccia,2004), Nel labirinto della Storia perduta,( Guida 2006). Coautore diIl 1968 a Salerno, miti, utopie e speranze di una generazione, (Cecom, 2008).

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.