Home » • Valle dell'Irno

Pellezzano: bovini vaganti catturati destinati abbattimento

Inserito da on 14 agosto 2013 – 04:58No Comment

 In seguito ai numerosi disagi causati dai bovini vaganti sul territorio comunale di Pellezzano, visto che a nulla sono valse le ordinanze sindacali
con cui se ne vietava il pascolo in strade e centri abitati pubblici, il sindaco Carmine Citro, con il supporto tecnico del comandante della polizia
Municipale ing. Giovanni Pierro, ha disposto la cattura e il sequestro immediato di tutti i bovini vaganti, trovati senza custodia in aree pubbliche del territorio di Pellezzano. Nella giornata di ieri, 13 agosto 2013, è stato effettuato un intervento di bonifica di concerto con il servizio veterinario nazionale. In seguito alla disponibilità dell’Asl di Salerno i funzionari del comune di Pellezzano, dopo aver avvisato anche la compagnia dei carabinieri di Mercato San Severino, unitamente agli ispettori di Polizia Municipale Carmine Somma e Antonio Martorelli e ai volontari della protezione civile Santa Maria delle Grazie, hanno effettuato un minuzioso controllo del territorio. Purtroppo, durante l’operazione, non sono stati intercettati animali vaganti e quindi non è stato possibile procedere alla cattura. Si ricorda che in seguito alla ordinanza sindacale dello scorso anno, con regolare procedura, il Comune ha affidato i servizi di cattura e detenzione degli animali vaganti a tre ambulatori veterinari specializzati in questo settore, con ordine di assistenza veterinaria; cattura, trasporto e custodia presso una stalla autorizzata e macellazione, ove necessaria, in adeguata struttura. “L’ordinanza – rammenta il sindaco di Pellezzano Carmine Citro – prevede il divieto di pascolo in luoghi pubblici e il sequestro degli animali vaganti, inoltre, in caso di sequestro, trascorsi due giorni senza nessuna richiesta da parte di eventuali detentori o proprietari, l’animale sequestrato dovrà essere distrutto sotto il controllo delle autorità veterinarie. In ogni caso, nei prossimi giorni, saranno effettuate nuove retate con la speranza che vadano a buon fine”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.