Home » • Salerno

Salerno: “Avalon” compie sei anni

Inserito da on 9 agosto 2013 – 05:40No Comment

Sono trascorsi ormai sei anni da quando a Pontecagnano Faiano nacque “Avalon”. Un’associazione ludica e senza fini di lucro ideata e voluta fortemente dall’attuale presidente Michele D’Elia. A parlare dell’evoluzione e del ruolo dell’associazione sono oltre al presidente, due membri del direttivo ovvero Nicola Bonadies e Daniele De Chiara. Nicola Bonadies: “Avalon è nata come un’associazione ludica, è partita dai giochi di società per diventare in seguito un vero e proprio punto di aggregazione per nuove realtà del territorio. Il segreto sta nell’aver saputo adattarsi alle esigenze territoriali, mantenendo intatto il proprio spirito e i propri principi ispiratori”. Michele D’Elia: “Nel corso di questi anni abbiamo trattato e lavorato su temi pregnanti come l’ambiente e il territorio, ma anche e soprattutto sulla sensibilizzazione e la formazione, non ultimo ricordo che siamo partner del progetto SUN EAGLE della Seconda Università di Napoli. Il progetto SUN EAGLE riguarda le corrette pratiche ambientali nel rispetto del Protocollo di Kyoto”. Daniele De Chiara: “L’obiettivo di Avalon oggi è quello di dare risalto a tematiche di interesse comune svolgendo compito principale ed essenziale di animatore territoriale, cercando quanto più è possibile il coinvolgimento e l’aggregazione”. Dalla palestra della mente alla banca del tempo, dagli eventi COSPLAYER fino al Laboratorio Maieutica, sono solo alcune delle iniziative alle quali AVALON ha preso parte. Michele D’Elia: “Avalon è oggi un’associazione senza frontiere che mira alle partnership e alle collaborazioni, con una consapevolezza maggiore rispetto al passato e con la voglia concreta di fare. Le associazioni oggi devono progettare, aggregare e non abbattersi di fronte alle difficoltà che spesso vengono dal “pubblico” dove c’è ancora un eccessivo livello di burocrazia e spesso una non perfetta capacità organizzativa”. Proprio sul Laboratorio Maieutica che si è tenuto nel Comune di Battipaglia, che ha visto anche la partecipazione dei ragazzi di Avalon, l’associazione intende esortare alla continuazione di tali attività. Nicola Bonadies: “Avalon ha partecipando con propri singoli associati al bando del Laboratorio Maieutica che riguardava progetti legati alla promozione artistica e culturale. Grazie a Maieutica e in particolare a Vincenzo Quagliano della Qs and Partners, abbiamo potuto gratuitamente usufruire di elementi formativi essenziali per dare gambe e identità ai progetti di impresa”. Michele D’Elia: “La fase iniziale di Maieutica ha informato i territori e i comuni sul progetto, si sono infatti tenuti diversi convegni e workshop, poi successivamente si è passati alla formazione attraverso i laboratori. Dalla fase di selezione sono venuti fuori ben 22 progetti, di questi verranno scelti 10 che saranno finanziati da una borsa di studio di 1500 euro, una somma ovviamente necessaria per spese notarili e per l’iscrizione alla Camera di Commercio. Inoltre sottolineo che i progetti di impresa verranno seguiti durante tutto il primo step di vita”. Daniele De Chiara: “Vogliamo ricordare che a Battipaglia, esiste uno sportello Maieutica aperto all’arte e alla cultura, che fornisce consulenza gratuita e che soprattutto indirizza i giovani sulla strada da intraprendere, legata ad ogni singolo progetto”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.