Home » • Cilento e Vallo di Diano

Vibonati: VII° ediz. Premio Letterario Torre Petrosa

Inserito da on 28 luglio 2013 – 02:08No Comment

 Selezionati i tre libri che partecipano alla fase finale del premio letterario.La Commissione tecnico – scientifica del Premio Letterario ‘ Torre Petrosa ‘, presieduta  da Ambrogio Ietto e composta da Vincenzo Abramo, Antonietta  Cantillo, Barbara D’Alto, Lorenzo Latella e Raffaela Luciano ha concluso i lavori ed ha scelto i tre libri che concorreranno alla fase finale della settima edizione del Premio Letterario ‘ Torre Petrosa’ 2013. Queste le opere selezionate:> Miro Iafisco: “ Il canto del delfino “ ( Sovera Edizioni ). Motivazione: “ Libro – racconto al limite tra la narrazione accurata e la trasposizione psicoanalitica delle tematiche fondative dell’esistenza. Un lungo viaggio attraverso memorie in cui protagonista è il mare che, in un abile gioco simbolico, rappresenta l’inconscio abissale e profondo in cui perdersi. La spietata presa di coscienza che qualcosa di fondamentale è finito e che qualcosa di ineffabile resterà tale si pone come dolce compagna negli ultimi momenti di vita del coprotagonista che rimane il custode degli insegnamenti e dell’esempio del comandante Torres “. > Rocco Papa: “ I giorni del male “ ( Circorivolta ). Motivazione: “ Romanzo con vari risvolti (giallo, storico, psicologico ) tesi ad indagare fatti ed avvenimenti di una fase storica e sociale del nostro Paese che ha visto contrapporsi ‘rossi’ e ‘neri’ dopo il crollo del fascismo. Gli intrecci, le coincidenze, le agnizioni manipolate con maestria, coinvolgono e incalzano il lettore fino all’ultima pagina in attesa che il mistero si sciolga e la verità si manifesti. Snello e personale il tessuto linguistico, articolata la struttura narrativa negli intrecci che si sovrappongono e si integrano come l’ordito di un tessuto variegato e complesso “. > Dino Rosa: “ Cercando la vita “ ( Iride – Rubbettino ). Motivazione: “ Racconto – testimonianza di un lungo e complesso percorso interiore attraverso cui gradualmente, col prevalente impegno del protagonista e la prossimità degli affetti più autentici, il soggetto si riappropria del sé, scoprendo l’essenza della vita a cui provvidenzialmente è stato chiamato, Trattasi di una progressiva evoluzione verso la capacità di individuare e scegliere ciò che davvero conta. Un ottimo esempio di scrittura scoperta “. Fase successiva: sabato 3 agosto, alle ore 18.30, a Villammare, sede di svolgimento del Premio e frazione di Vibonati, in piazza Maria Santissima di Portosalvo, viene consegnata ad ognuno dei 70 componenti della giuria popolare la terna dei libri concorrenti alla fase finale del ‘ Premio ‘ per la lettura e la successiva preferenza da esprimere con voto segreto all’inizio della serata finale programmata  per domenica 25 agosto alla quale sono tenuti a partecipare anche gli autori dei tre testi. Il giorno precedente, sabato 24 agosto, sempre nella piazza di Villammare, i giurati popolari partecipano ad un libroforum  durante il quale, su sollecitazione della Commissione tecnico – scientifica,  prendono la parola ed esprimono in piena libertà il personale pensiero sui tre libri, sulle storie raccontate, sulla loro ambientazione, sui personaggi – protagonisti, sullo stile narrativo, sul linguaggio utilizzato dall’autore. Nel corso della serata finale è prevista la proclamazione della personalità della cultura campana distintasi, durante l’anno 2012, per la produzione scientifica e la concreta attività promozionale. La Commissione l’ha individuata in Francesco D’Episcopo, docente di letteratura italiana presso l’università  Federico II di Napoli. La manifestazione è resa possibile grazie al sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Buonabitacolo.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.