Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: nuovo regolamento sulla Movida

Inserito da on 20 luglio 2013 – 03:42No Comment

Il sindaco Marco Galdi, il vicesindaco e assessore alle Attività produttive, Giovanni Del Vecchio, l’assessore alla Polizia Locale, Marcello Murolo, il vicecomandante del Corpo di P.L. Giuseppe Ferrara hanno presenziato questa mattina alla conferenza stampa sul nuovo regolamento sulla Movida e sull’emissioni acustiche in città. Presenti, inoltre, i rappresentanti di categoria e quelli delle altre forze dell’ordine del territorio. Con particolare soddisfazione tutti hanno rimarcato la valenza del regolamento di cui sé dotata la città, prima in provincia di Salerno. “La presenza di tutti gli attori della materia testimonia dell’importanza dell’argomento- ha sottolineato il sindaco Galdi- E’ stata una mediazione che sembrava difficile da ottenere e invece ragionando e rappresentando tutti gli interessi alla fine abbiamo trovato una sintesi virtuosa che da una parte consente ai locali, soprattutto nel periodo estivo, un margine in più per le loro attività, dall’altra prevede forme sanzionatorie anche più significative nei caso in cui il regolamento non venga rispettato. Regolamento per la prima volta esteso non solo al centro storico cittadino, perché il fenomeno riguarda tutta la città. Abbiamo scelto la formula regolamentare perché non si trattava di far fronte occasionalmente a una vicenda straordinaria e urgente ma bisognava mettere mano una volta per sempre  a una ben più articolata e complessa materia. Ora controlli puntuali e attenti, e con la collaborazione di tutti, faranno sì che il regolamento venga rispettato. Debbo ringraziare per l’impegno profuso e per il lavoro fatto in sinergia con i locali pubblici, tutti gli attori della movida e i residenti. Ringrazio il vicesindaco, e assessore alle Attività produttive ,Giovanni Del Vecchio, per il lavoro svolto”. “Un obiettivo importante è stato raggiunto grazie anche a un metodo di concertazione molto forte- ha aggiunto Giovanni Del Vecchio- Ringrazio di questo tutte le associazioni di categoria che hanno partecipato, Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato, Associazione Luciana, Ordine e quiete, Negozi e negozi. Tutti hanno operato nella giusta direzione tendente a una sintesi di un fenomeno che sta raggiungendo livelli importanti. Per più di due mesi abbiamo lavorato per adeguare il nostro modello regolamentare alle normative comunitarie e nazionali vigenti. Novità importante è rappresentata dal prolungamento fino alle 24 in inverno e alle 00 e 30 in estate della possibilità di diffusione sonora. Come anche novità ci sono nella graduazione delle sanzioni in caso di recidiva”. L’assessore alla Polizia Locale, Marcello Murolo, ha aggiunto: “La movida nel centro storico rappresenta un volano per l’economia ma anche un problema per chi vive in questa parte della città. Non basta il buon senso e la civiltà per regimentare gli eccessi che il fenomeno porta con sé. Il Corpo di Polizia locale si sta preoccupando di potenziare, in collaborazione con le altre forze di polizia presenti sul territorio, i controlli in chiave preventiva e repressiva”. 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.