Home » Arte & Cultura

Olevano Sul Tusciano: Itineranda a pieno ritmo verso serata finale

Inserito da on 10 luglio 2013 – 00:00No Comment

Seconda serata d’ Itineranda con successo, malgrado le bizze atmosferiche. La Compagnia Mela ha offerto il meglio di sé, in una performance che ha registrato unanime assenso. Il direttore artistico Rodolfo Fornario ha anticipato anche il programma della serata conclusiva, particolarmente ricco e interessante, prima d’introdurre la Compagnia Mela con “Li nepute de lu Sinneco” di E. Scarpetta. Ben orchestrata la messa in scena e le caratterizzazioni dei personaggi, supportati da un testo vera e propria “macchina comica”. Il pubblico, sottolineando con applausi e risate la kermesse, in attesa della successiva piece con la Compagnia E’ Sceppacentrella “Mettiteve a fa l’ammore cu mme” di E. Scarpetta. Itineranda prosegue, dunque, a pieno ritmo il suo iter, tra uno scroscio di pioggia ed una nota di solidarietà. Assecondando un nobile scopo: lanciare messaggi ancora autorevoli per il nostro tempo! Nell’anemia di contributi, la rassegna amatoriale non registra battute d’arresto, in quanto la tenace Antonella Quaranta, non allenta la molla dei talenti artistici da proporre. Né indietreggia dinanzi al ricordo di Luigi Staiano, a cui è dedicato il premio con la serata finale, giovane writers deceduto tragicamente troppo in fretta, per non lasciare ai giovani del nostro tempo, oltre a quanti anche con qualche capello incanutito lo conobbero, la voglia di vivere! Intanto ferve l’attesa per la serata finale di domenica 14 luglio, allorquando verrà consegnato il premio “Soul on the wall”   alle ore 20,00, dal presidente della Camera di Commercio Guido Arzano, nel concorso per giovani writers “Mood on the wall”. A preludio de “La compagnia dei Pappici” in “Scaramantica…mente”, libero adattamento di Rosita Sabetta, l’ “ASD Scuola Taekwondo Salerno” dei Maestri Francesco Rocciola, 5 Dan e Andrea Rocciola, 3 Dan, da due anni sul territorio salernitano, con ottimi risultati a carattere interregionale e nazionale. Al loro fianco, gli atleti: Rocciola Francesco ed Andrea, Linguadoca Giovanni, Ruggia Antonio, Inno Giovanni, Inno Luigi, Staiano Cristian, Concilio Massimiliano, Schirosa Francesco, Rinaldi Brigida, Mazzone Silvano, Avallone Luisa, Casaburi Vincenzo, Serretiello Sara. Per loro, circa 20 minuti di tempo, per esibirsi in un’arte marziale, oggi così all’avanguardia. Nell’etimo koreano, arte del calcio e pugno in volo. Sport olimpico,  dopo la brillante vetrina millenaria di Sidney 2000, onore italiano la medaglia di argento a Pechino, nel 2008, con Mauro Sarmiento, che anche a Londra strappò enorme successo con il bronzo. A  Carlo Molfetta invece, medaglia doro. I maestri Rocciola, plurimedagliati a campionati nazionali di forme e combattimento nell’ultimo anno con le partecipazioni a campionati nazionali assoluti, hanno aumentato il medagliere dei successi insieme a: D’Arienzo Giuseppe, D’Arienzo Giancarmine, Cornetta Emanuele, Rinaldi Brigida, Schirosa Francesco in campo interregionale, mentre cintura nera a Inno Giovanni. La serata offrirà l’occasione per mettere insieme arte e sport, solidarietà e talento: sipario calato già sulla promessa dell’arrivederci al prossimo anno!

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.