Home » Sicurezza

Mercato San Severino: sequestrato impianto affumicatore

Inserito da on 10 luglio 2013 – 00:00No Comment

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico e del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Salerno di Salerno, rispettivamente agli ordini del Capitano Giuseppe Ambrosone e del Capitano Walter Feniello, a Mercato Sanseverino, unitamente al personale del servizio medico veterinario della locale A.S.L., hanno eseguito un controllo congiunto per la verifica del rispetto della normativa a tutela dell’ambiente e degli alimenti nella gestione di una locale e nota industria lattiero casearia. In esito all’attività ispettiva i Carabinieri hanno proceduto al sequestro preventivo di un impianto di affumicatura dei prodotti caseari nonché al sequestro amministrativo di50 kgdi prodotti lattiero caseari affumicati, privi della scheda di lavorazione dimostrante la tipologia, origine, ingredienti, data di produzione, data di scadenza, tipo di stagionatura e quant’altro utile  al fine della tracciabilità e della sicurezza alimentare. La legale rappresentante dell’azienda è stata pertanto deferita in stato di libertà ai magistrati della sezione reati ambientali della Procura della Repubblica del Tribunale di Salerno per la violazione emersa in ordine al reato previsto dal D.L.vo n.152/2006 (codice dell’Ambiente), in particolare dell’art.279 circa l’aver installato e messo in esercizio un impianto di affumicatura dei prodotti caseari in assenza della prescritta autorizzazione alle emissioni in atmosfera; la legale rappresentante è stata infine deferita all’autorità giudiziaria per avere detenuto gas infiammabile GPL in serbatoi fissi da 5000 mc in assenza della prescritta autorizzazione ai fini antincendio, previsione normativa dell’art.20 in rel. art.16/2° del D.Lgs 139/2006. Inoltre, nel corso del controllo personale del NAS Carabinieri di Salerno ha rilevato l’inosservanza dell’art.2/1 D.Lgs 190/2006, in rel. agli artt.7 e 18 reg. CE 178/2002 (mancata attuazione delle procedure di tracciabilità degli alimenti al fine di stabilirne provenienza, tipologia e materie prime utilizzate) ed ha proceduto al sequestro amministrativo di50 kg di prodotti lattiero caseari affumicati, privi della scheda di lavorazione dimostrante la tipologia, origine, ingredienti, data di produzione, data di scadenza, tipo di stagionatura e quant’altro utile al fine della tracciabilità e della sicurezza alimentare.
Infine, i Carabinieri hanno contestato la violazione dell’art.258/5 del D.Lgs 152/2006, per aver omesso di detenere il registro di C/S rifiuti, con sanzione amministrativa di euro 516,67.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.