Home » • Salerno

Salerno: ostello Koine’ non deve chiudere

Inserito da on 9 luglio 2013 – 05:44No Comment

E’ l’appello che la Cooperativa Sociale Livingstone intende portare all’attenzione pubblica a seguito dell’ultima richiesta di sfratto pervenuta dall’Amministrazione Comunale. Multirazziale, multiculturale, multireligioso : questo è l’Ostello Koiné. Un’eccellenza salernitana, dove chi ha bisogno viene accolto per qualsiasi esigenza. La diversità, l’accoglienza, la disponibilità, la solidarietà sono le armi di chi si confronta ogni giorno con la vita del Koinè. Così, dal turista all’extracomunitario, dal lavoratore al senza tetto, dai gruppi studenteschi agli emarginati, una struttura che funge orgogliosamente da parafulmine sociale per la Caritas, le organizzazioni no-profit, le tante Onlus, nonché le associazioni di giovani e le comunità straniere. La struttura di Via Napolitano, per i nostri amministratori, rappresenta una spesa da tagliare senza considerarne il valore sociale vissuto da oltre vent’anni e senza alcun rispetto nei confronti dei lavoratori che andranno ad aumentare le file dei disoccupati nella nostra città. La legge che impone il taglio dei fitti passivi ai Comuni, impone ricerca di soluzioni alternative che mettano a disposizione locali comunali o la riduzione dei costi stessi. La Cooperativa Livingstone intende raggiungere un accordo che vada incontro alle esigenze di tutti, ma sembra che l’Amministrazione Comunale non sia di questo avviso, avendo avviato le procedure di sfratto nonostante, meno di un anno fa, deliberava in favore di un accordo con l’Ostello Koiné che ne sanciva la sopravvivenza.

Per questo motivo, la Cooperativa Livingstone intende sensbilizzare l’opinione pubblica attraverso un evento che sarà così articolato: -Giovedì 11 luglio ore 11:00 conferenza stampa di presentazione della manifestazione.  

-Venerdì 12 luglio 2013, dalle ore 17:00 si darà il via alla manifestazione Hostel Koiné Vive!

- ore 17:00 Convegno “Emergenza usura: crimine e fenomeno sociale?” interviene Avv.to Marco Martello

                                      Membro della Fondazione Antiusura San Giuseppe Moscati – Sez. Salerno

- ore 19:00 Perfomance teatrali e musicali

                   Proiezione “Stato Privato” corto prodotto da Hobos Factory

- ore 20:30 Mostra fotografica “Spazi abbandonati in città”

- a seguire: DJ SET con degustazione di cibi etnici. Durante la serata i partecipanti potranno visitare la struttura.

Hanno aderito all’iniziativa ed hanno deciso di appoggiare la Cooperativa Livingstone nelle azioni di protesta contro l’amministrazione comunale affinché si ripristini il valore di giustizia sociale contro questo abuso nei confronti dei lavoratori, degli operatori sociali e dei fruitori:

- Movimento 5 Stelle Salerno

- Associazione “Comunità Senegalese”

- Associazione Ukraina “Kalinka”

- Aegee Salerno

-AS.I.A-casa

-Gasp

-Mercatino delle idee

-Rete della conoscenza

-Sos Utenti Consumatori sede Salerno

-Senza Periferie

-Hobos Factory

-Comitato Acqua Pubblica Salerno

-Anpi

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.